Recentemente avevamo riportato che la famiglia di Matthew Osborne, conosciuto in WWE come Doink the Clown, aveva denunciato la WWE rea di essere responsabile per tutti  i suoi infortuni al cervello riportati, con successiva morte. Ora, la WWE ha risposto alla causa tramite un avvocato, ecco il comunicato emesso:

Pubblicità

"La WWE ha presentato una causa per proteggere la compagnia dalle false accuse ricevute da un avvocato del Massachusetts riguardo le commozioni cerebrali. Ecco degli esempi per dimostrare che la causa è falsa:

* L'avvocato ha dichiarato in 2 corti che 5 persone sono morte a causa delle commozioni cerebrali, ma queste 5 persone sono tutt'ora vive.

* Nella causa c'è scritto che Doink ha trascorso 22 anni in WWE, quando in realtà ha solamente trascorso 2 anni e ha fatto un apparizione nel 2007.

*Nella causa c'è anche scritto che Doink è morto per degli infortuni alla testa, quando invece, è morto per un attacco cardiaco, a causa della sua obesità.

*Nella causa è presente anche che Doink fosse diventato sordo a causa di un infortunio alla testa, ma in realtà, lo stesso Doink aveva dichiarato pubblicamente che era sordo dalla nascita.

*Nella causa è anche scritto che gli infotuni alla testa lo costringevano a prendere delle droghe, anche se il suo ultimo match in WWE risale a più di 20 anni fa.

E' un peccato che questi ex wrestler vengano usati con l'obiettivo di ottenere una "grossa somma di denaro" e noi ci sentiamo male a sentire che questi atleti vengano usati per ingannarci o per sfruttarci."

Fonte: ZonaWrestling.net & DailyWrestlingNews.net

Sellak Thany
Nato a Palermo, appassionato di Wrestling sin da quando fu mandato su Italia 1. Scrive per ZonaWrestling da più di un anno. Il suo "hobby" è giocare ai videogiochi sulla PS4 e ha un canale youtube dove carica """""spesso""""" i video.