Secondo l’ultimo editoriale del Wrestling Observer di Dave Meltzer, la WWE starebbe pagando per il silenzio di Mauro Ranallo sulla situazione JBL. C’è da dire però che, attualmente nessun cosiddetto accordo tra la federazione e il play-by-play italo-americano è stato confermato. Ranallo sarà ancora sotto contratto con la WWE fino al 12 agosto di quest’anno e che una clausola gli vieta di concedere interviste non autorizzate riguardanti la federazione di Stanford.

  • Kaizer

    La fossa che si sta scavando la WWE sta diventando sempre più profonda.
    Bhe…. che devo dire, ci vediamo al prossimo spot della campagna ”BE A STAR”

    • Nicolas Anedda

      E dovrebbero essere persone adulte, io certi comportamenti nemmeno a scuola li ho visti.

    • Son of a Bleach!

      Sperando ci sia JBL come protagonista…

  • Riccardo Amoruso

    Ma draftare uno dei 2 a Raw?

    • Nicolas Anedda

      Fosse così facile non credo che Ranallo si sarebbe assentato per tanto tempo, qui si tratta di qualcosa che magari va avanti da molto

  • Nicolas Anedda

    Gira troppa confusione attorno a questa vicenda, ma io mi chiedo, cosa ci guadagnano a tenere JBL? Perché al posto di licenziarlo sarebbero addirittura disposti a corrompere Ranallo per insabbiare la vicenda? Non capisco proprio sto atteggiamento e sinceramente comincio a diffidare sempre di meno a ciò che dicono quelli che difendono JBL, Nash ha ampiamente confermato le voci accusando addirittura Ranallo di non essersi comportato da “uomo”. Un dipendente viene offeso da frasi razziste e viene licenziato se reagisce (Del Rio, poi quello che è successo dopo non so e ha ricevuto anche un bel milione per un anno di contratto), Ranallo viene bullizzato e la WWE al posto di licenziare JBL cerca di corromperlo.

    • King Cuzzy

      E’ amichetto loro e quindi lo tengono, easy

      • Nicolas Anedda

        Madonna quanto aveva ragione Punk quando disse che “McMahon is a millionaire who should be a billionaire, he’s not becsuse he’s surrounded by ass lickers”

        • giovy2jpitz

          Il problema è che se licenziano adesso JBL, ammettono che è stato un bullo per anni, non possono permettersi questo. Se fosse soltanto Ranallo a dirlo, ok, ha fatto una cazza*a e lo licenziamo, ma sono innumerevoli le persone che lo dicono e si parla di tanti anni a dietro. Quindi sarebbe un’ ammissione di colpa troppo grande e bruciante, soprattutto con la Be A Star. Ecco il problema.

          • Kaizer

            Allora come deve agire la WWE per aver il minor impatto possibile sulla sua immagine allora?

          • giovy2jpitz

            Semplicemente sperare che la cosa si calmi e passarci sopra. Come spesso fa. Sono situazioni molto difficili, che però loro si vogliono, per una mentalità retrograda e becera che c’è spesso nel Backstage. Avrebbero dovuto fermare queste cose 25 anni fa, non oggi. Alla fine tutto torna indietro.

          • 1907IceFire .

            Scusa ma dissento sul metodo da utilizzare, ok farlo fuori subito vuol dire avere la colpa ma equivale allo stesso tempo dire che se qualcuno parla l’azienda agisce (possono far sempre finta che non ne sapevano niente tanto sono bravi a fare i finti tonti), mentre se ogni anno salta fuori uno che parla male di JBL e continui a tenerlo fai solo la figura di chi appoggia questo comportamento difendendo il colpevole…dal punto di vista di un’azienda è sempre meglio scaricare il colpevole che difenderlo a spada tratta…da sommare a quello che molestava le atlete (i nomi di sta gente tendo a scordarli talmente sono inutili), a quello che aveva offeso del rio e sai anche tu quanti altri casini ha in corso la WWE….ci fan sempre piu’ la figura del clan dei bulli altro che passarci sopra…

          • giovy2jpitz

            Puoi anche dissentire, ma non devi dissentire con me, perché questo secondo me è quello che fanno loro, non quello che farei io, fosse per me lo avrei licenziato quando sbatteva fuori dallo spogliatoio The Miz 12 o 13 anni fa. Non lo licenziano subito per non ammettere le colpe, lasciano che le acque si calmino e punto. Magari lo licenziano dopo, magari no. Secondo me, poi vedremo.

          • 1907IceFire .

            si ovviamente dissento con loro, anche se non hai dato un’alternativa…ovviamente perchè non possiamo averle noi utenti del prodotto le idee per risolvere la questione…per me è la soluzione peggiore comunque quella del lasciar correre passava se era una persona sola ad accusarlo ma oramai sono parecchie le persone a dire questa cosa non vedo come possano uscirne puliti in ogni caso

          • giovy2jpitz

            L’alternativa è licenziarlo, chiaro!

          • bestsincedayone

            ormai ci sono così tante testimonianze che paradossalmente la WWE è in una posizione vantaggiosa, se lo licenziano ci fanno pure una bella figura, questa vicenda è assolutamente la goccia che ha fatto traboccare il vaso, la WWE può e deve agire adesso

          • giovy2jpitz

            Vedremo!

          • Aj Rollins

            Non conviene licenziare JBJ per il momento…
            Le acque, probabilmente, si calmeranno presto.
            Se non dovesse essere così lo licenzieranno per poi riassumerlo più avanti.
            La WWE deve prendere le decisioni migliori per salvaguardare la propria immagine e i propri affari, poco importa se JBL è davvero un bullo.
            Comunque l’ambiente del wrestling non è dei migliori, anzi negli ultimi anni è migliorato parecchio.

  • King Cuzzy

    Bullizzate uno e pagatelo per farlo stare zitto, be a star!
    E pensare che per me è il contrario, io pagavo i bulli dopo aver reagito….

  • The Architect

    Che ambiente schifoso.

  • El Pippittos

    che squallore!!!

  • Fringe

    Non c’è da stupirsi. La WWE è da sempre il ritratto dell’ipocrisia

  • Contro Nessuno

    Daje Mauro!!!

  • Ranallo è un professionista, per ora non può parlare, eventualmente alla fine del contratto se vorrà dire la sua potrà farlo, ma probabilmente ci sarà silenzio.

  • Tony Dillinger Terry

    Ranallo come CM Punk, ora aspettiamo le rivelazioni

  • 1907IceFire .

    com’è che diceva la campagna? don’t be a bully, be a star…like JBL for example? 🙂 la WWE fa scuola, è in mezzo a tutti i casini possibili, abusi sessuali,droga,nonnismo,razzismo etcetc appoggiando questa gente, poi sul ring arriva john cena (ora roman reigns) a spazzare via il male e far felici i bambini…$$$$$ son solo questi che muovono la WWE il resto son tutte facciate per guadagnare una buona reputazione che non meritano.

  • Awesome

    Be a star…

  • Alexssio

    Vi dico la mia,non mi stupirei se lasciassero scadere il contratto Ranallo così da farlo passare per quello che per ripicca sparla della federazione che lo ha licenziato,lo hanno già fatto in passato e questa si prospetta essere una situazione simile se non identica,ma tanto Vince và a cazz*o duro avanti,tanto si rumoreggia che sia esso stesso a ”appoggiare comportamenti simili”. Comunque spero vivamente che si risolva perchè un bel team di commento: Ranallo e Graves lo vorrei magari nel mezzo ci potrebbero buttare JR ross per fare un tris micidiale per smackdown

    • Heroes will live forever…

      #tavolodeicommentatoriqualità

  • Martellone™

    JBL dovrebbe trovare un altro Steve Blackman sul suo cammino.
    Negli ultimi giorni è uscita anche la testimonianza di Daivari.
    Edge, John Morrison, Miz, Joey Styles, Justin Roberts, Mauro Ranallo, Steve Blackman, Hardy Boyz, Palmer Canon, Chris Masters, Billy Silverman, René Duprée, The Blue Meanie, Mark Henry, Amy Weber, Charles Robinson e tutti gli altri, compresi quelli tormentati nelle docce.

  • Luca Petrillo

    Infami maledetti.

  • Stex14

    cioè se ho capito bene, questi qui usano i soldi per far tacere un loro dipendente che soffre di depressione da tempo che ha subito in passato del bullismo da un altro dipendente di Stamford? dio santo…

  • FutureIsNow

    Mi chiedo come ha fatto Ranallo a commentare per cosi tanto tempo affianco a lui bho. Anche se nel caso si tratti di jna questione di Bullismo , Ranallo deve cominciare a farsi rispettare nel backstage