La All Elite Wrestling vuole rilanciare la programmazione di Dark e questa settimana prova a metterci del carico maggiore con la presenza del campione del mondo Jon Moxley in un rematch atteso contro l’amico Robert Anthony. Non mancheranno i soliti squash match, fatti apposta per far riconoscere un po’ di atleti; tra i quali spicca un nuovo membro dei Dark Order. Corey alla tastiera per voi, andiamo!

SCU (Kazarian & Scorpio Sky) battono FUEGO DEL SOL & LOW RIDER 2 out of 5 stars (2 / 5)

Fuego Del Sol fa parte della crew di Guevara ma qua è in veste di jobber. Low Rider lo abbiamo visto di recente, i due sono qui per il +1 degli SCU. Li fanno però penare per qualche minuto, quando Fuego va per la Shooting Star e Ryder prova un fulmineo roll-up in entrambi i casi su Sky. Poi il tag per Kazarian indirizza la contesa, SCUlater dei due su Fuego e tutti a casa.

Vediamo che i Dark Order hanno un nuovo membro nel proprio gruppo col nome di “5”. Si tratta del wrestler Alan Angels, che abbiamo ben apprezzato qualche settimana fa contro Fenix.

5 batte LEE JOHNSON 2.3 out of 5 stars (2,3 / 5)

Angels nei Dark Order è semplicemente più aggressivo di prima, tenta maggiormente di lavorare di fino e lascia perdere i ghirigori tipici del flyer. La prima parte è tutta sua, poi Johnson trova una seria reazione con dei lariat e una Thunder Bomb che gli vale solo il conto di 2. Vedendo che l’incontro sta durando troppo, Brodie Lee arriva sullo stage e intima a 5 di chiudere. La sua mossa finale è una backstabber coi due piedi uniti sulla schiena dell’avversario.

Nel post match, i Dark Order attaccano il povero Johnson sotto lo sguardo compiaciuto di Lee.

SANTANA & ORTIZ battono MUSA & BRADY PIERCE 2 out of 5 stars (2 / 5)

Santana e Ortiz dominano Musa nella prima parte, gli consentono il tag per Pierce che viene dominato a sua volta. I Proud’n Powerful vanno poi a chiudere con la Street Sweeper senza aver levato una sola goccia di sudore per questo match.

QT Marshall raggiunge Dustin Rhodes e gli dice che questa sera lotterà in singolo perché Allie ha richiesto così. Inoltre ha creato una nuova maglia dei Natural Nightmares. Dustin non sembra apprezzare particolarmente.

BUTCHER & BLADE battono PINEAPPLE PETE & ANTHONY CATENA 2 out of 5 stars (2 / 5)

Non c’è alcuna differenza rispetto al precedente incontro. Uno squash in piena regola, dove nessuno dei due contendenti riesce ad avere una occasione per portare una minima offensiva. Blade e Butcher chiudono con la Full Death Driver su Catena per prendersi il + 1 di questa puntata.

QT MARSHALL batte ZACK CLAYTON 2.4 out of 5 stars (2,4 / 5)

Di questo incontro si può lodare l’intenzione di portare avanti una storia e di avere un po’ di competizione. Clayton male non è, sia fisicamente che in termini di base, anche se ha un moveset che andava bene negli anni 90′ e lo utilizza come si faceva negli anni 90′. Il fulcro però è il rapporto tra Marshall e Allie, e quanto sia deleterio per la sopravvivenza dei Natural Nightmares. QT vince con la cutter dalla terza corda, dopo che Allie aveva interferito ai danni di Clayton.

CHRISTOPHER DANIELS batte SONNY KISS 2.2 out of 5 stars (2,2 / 5)

L’intraprendenza di Kiss ha sorpreso Daniels a tal punto da averlo costretto a fare un po’ l’heel di turno. Ma ne ha anche palesato i limiti: se per storyline o meno, la fatica del Fallen Angel nel lottare si sta facendo palese, e gli ultimi minuti di questo incontro ne sono stati una prova. Lento, confuso e con un difetto di cardio non indifferente. Che sia giunta l’ora di appendere gli scarponi al chiodo? Intanto si prende una nuova vittoria con una improvvisa Angel Wings.

JURASSIC EXPRESS battono BRANDON CUTLER & PETER AVALON 2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)

Facile fare lo sborone con Stunt, poi quando entra Luchasaurus per Avalon sono dolori. Il tag per Cutler sembra rimediare un po’, dato che in altezza Brandon può competere ma rimane comunque un normalissimo jobber. Avalon approfitta di un intervento della Bates per prendere vantaggio su Stunt, Cutler prova a farlo cedere alla Torture Rack ma non vi riesce. Luchasaurus domina per un po’ i due avversari, consente a Stunt una splash che vale solo il conto di 2. Reazione di Avalon con una bella Rolling DDT sul luchasauro, per tre volte va vicino alla vittoria. Non mancano le discussioni tra i due jobber fino alla corsa finale dove Stunt (con l’aiuto del partner) riesce a connettere persino una Chokeslam su Avalon, prima che Saurus chiuda con lo standing moonsault.

Brian Cage arriva al tavolo di commento per assistere al prossimo match.

JON MOXLEY batte ROBERT ANTHONY 2.3 out of 5 stars (2,3 / 5)

Moxley si prende un po’ gioco dell’avversario in avvio. La reazione di Anthony lo sorprende, ma fino ad un certo punto, visto che si conoscono da quindici anni. Jon cerca di giocarsela sopratutto a terra, lavora sulla gamba sinistra dell’avversario per darsi un vantaggio poi nel prosieguo del match. Un match che non sale mai di livello, vede una timida reazione di Anthony fino al finale dove il campione lo chiude una Texas Cloverleaf che si rivela vincente.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dello show
5
Simone Spada
Giornalista professionista ed esperto di comunicazione, dal dicembre del 2006 è redattore di Zona Wrestling. Negli anni è stato autore di rubriche di successo come il Pick The Speak, Wrestling Superstars, The Corey Side, Giro d'Italia tra le fed italiane, Uno sguardo in Italia, Coppa dei Campioni, Indy City Beatdown e tante altre. Il primo giornalista in Italia ad aver parlato diffusamente di TNA ed AEW su un sito italiano di wrestling.