Dopo aver mandato in archivio il ppv “Full Gear”, la All Elite Wrestling torna su TNT per macinare altre storyline del nostro sport preferito. Questa volta siamo al Municipal Auditorium di Nashville e tanti protagonisti devono darci delle risposte dopo quanto accaduto sabato scorso. Alla tastiera c’è il vostro Corey, siamo pronti a partire!

Vediamo delle immagini alquanto inquietanti dei vari tagli e dei vari infortuni subìti da Omega dopo il suo match con Moxley, con tanto di occhio nero. E di chi è il primo match di questa serata? Ovviamente del buon Jon, che sembra maggiormente in forma.

Jon Moxley vs Michael Nakazawa [sv]

Nakazawa prova a portare una offensiva ma la differenza di qualità e di fame è fin troppo visibile. Moxley è un uragano, una tempesta. E infatti il match è uno squash in piena regola.

Winner: Jon Moxley

Moxley al mic, ha qualcosa da dire al pubblico di Nashville. Dice di non essere un bugiardo, a Full Gear ha dimostrato ciò che ha promesso. Kenny non è più lo stesso, ma lo rispetta perché ha avuto le palle per sfidarlo come nessun altro nel roster della All Elite Wrestling. Lancia dunque una sfida a chiunque nel roster voglia sfidarlo e rischiare la propria vita con lui. Se qualcuno avrà questo ardire, è bene che si prepari una ambulanza fuori dall’arena perché gli servirà.

Dark Order vs Jurassic Express 2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)

Come ogni match degli Order, si parte con ritmi lenti dove chiaramente gli heel dominano la scena soprattutto su Stunt che degli avversari è il più debole. Piccolino quanto vuoi, ma la ricerca del tag è felice e quando Jungle Boy entra sul ring è gran spettacolo (e il pubblico lo sostiene con molto piacere). La Dragon Rana di Stunt vale solo il 2 nonostante arrivi da un precedente botch. Nel momento in cui gli Order bloccano Jungle, è facile chiudere la contesa sul povero Marko.

Winners: Dark Order

Nel post match, Player Uno offre uno posto nel proprio gruppo a Marko Stunt. Il ragazzo è sorpreso ma anche affascinato, a riportarlo sulla retta via ci pensa il ritorno di Luchasaurus (overissimo col pubblico) che abbatte ad uno ad uno gli scagnozzi degli Order e libera il ring da Uno e Grayson. Abbraccio tra i Jurassic Express ritrovati.

Darby Allin vs Peter Avalon vs Shawn Spears 2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)

Paradossalmente questo incontro dura pochissimo pur avendo dei ragazzi che potrebbero fare molto bene. Pubblico ovviamente tutto dalla parte di Allin che va a prendersi la vittoria dopo aver evitato un possibile pin di Spears e aver schienato Avalon con la Coffin Drop. Decisivo l’intervento di Janela che leva dal match Spears per una bella rissa tra il pubblico.

Winner: Darby Allin

Nel post match Allin ha bisogno di dire qualcosa al mic. Ha sentito la proposta, la sfida di Jon Moxley di qualche minuto prima. Beh, Jon, hai un nuovo avversario sulla piazza e il match si terrà tra una settimana.

Nyla Rose vs Danny Jordan [sv]

Un altro squash, un buon modo per riproporre la Rose che per qualche settimana è rimasta in panchina dopo aver perso il match per il titolo. Con questa affermazionepuò riaffacciarsi nelle zone che contano.

Winner: Nyla Rose

Abbiamo una notizia un po’ particolare: la prossima settimana si terrà un match a 12 uomini chiamato Dozen Battle Royal. Si tratta di una classica battle royal che si conclude con un match tra gli ultimi due sul ring. Chi vince, conquista un anello di diamante.

Allie viene intervistata a bordo ring, dice che è pronta a mostrare le proprie qualità sul ring quando si spengono le luci. Arriva Awesome Kong assieme a Brandi Rhodes. Allie attacca l’ex campionessa TNA ma viene distrutta facilmente. La Kong le strappa una ciocca esattamente come capitato con Bea Priestley.

Dopo la pubblicità tocca a Chris Jericho presentarsi sul ring per un promo. Apre dicendo che è ancora Le Champion, che ha provato al pubblico di essere il migliore di tutti i tempi. Pretende un grazie da ciascun presente nell’arena, da chiunque faccia parte della AEW. Anzi no, vuole un grazie da chi veramente lo merita, non dal pubblico di stron**ni di Nashville. Ha battutto tutti i membri della Elite, e Cody ha dimostrato di essere solamente un figlio di buona donna. Ma è al suo livello nientemeno che MJF che si presenta con la musica di Cody e con tutta la scenografia pensata per il suo maestro.

MJF arriva sul ring parodiando Cody e si becca i cori “asshole” del pubblico. Si rivolge a Jericho chiamandolo “Christopher” e lo avvisa che ha qualcosa da dirgli. Poi si rivolge al pubblico e rammenta come nessuno lo ami. Tutti amano Cody ma in realtà il vero Cody è un egoista che abusa del suo potere e che sfrutta i giovani come lui facendogli false promesse. Cody ha voluto essere il suo mentore ma come può esserlo se lui è migliore di Cody? Si rivolge a Jericho, dice di rispettarlo per la sua grande carriera e che ha sentito lo vorrebbe nell’Inner Circle. Sa anche che a Jericho piace bere… beh che beva molto velocemente perché la più grande star di questo business sta venendo a prenderlo. E dunque non ha bisogno di lui o di entrare nella sua squadra.

Jericho non si scompone e gli rifà la stessa proposta, facendogli capire come lui non sarà come Cody e i due si parlano sopra, ridono assieme. MJF sembra convinto e lo abbraccia. Cody arriva dal nulla, e nemmeno QT Marshall riesce a frenarlo. Il vicepresidente fa un po’ di confusione, sbaglia una power slam, ma riesce comunque a rifarsi. Quando sta per attaccare MJF, arriva… WARDLOW!? Il gigante sembra un buon alleato dell’ex allievo di Cody, a tal punto che tenta di impiccarlo con una sciarpa prima che intervengano gli arbitri ad evitare il peggio.

PAC vs Hangman Page 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)

Esattamente come capitato al ppv, la sensazione è che questi due assieme non abbiano più nulla da dirsi e che vadano un po’ meccanicamente a ripetere cose già fatte. Specifico: il match è stato molto interessante, ben sorretto dal pubblico e loro due sono dei mostri di bravura sia a dare che a ricevere. Però ci auguriamo che possano trovare altre sfide. Vince PAC e questa volta la corsa verso il titolo del mondo non gliela può fermare nessuno.

Winner: PAC

Nel backstage, rissa tra i Bucks e i Proud’n Powerful. Matt riesce a schiacciare Ortiz su un tavolo, Santana salta addosso ai Bucks da un muletto e lancia Nick contro la porta del bagno che si apre e dietro c’è… Orange Cassidy! Super pop per lui, Santana chiude la porta prima di proseguire la rissa con i suoi avversari. Moxley e Stunt mangiano assieme mentre Ortiz e Matt Jackson si pestano con ferocia, prima di entrare sullo stage per il piacere del pubblico. Né gli arbitri e né la security riesce a fermarli. Santana e Ortiz riescono ad avere un gran vantaggio e schiantano Matt su un tavolo posto di fianco al titantron. Vorrebbero fare lo stesso con Nick ma interviene Brandon Cutler a risolvere il tutto prima di essere attaccato anche lui. Solo quando arrivano i Private Party, Santana e Ortiz sono costretti a ritirarsi (col pubblico che canta il nome dei Party).

Vengono annunciati due match per la prossima settimana: Moxley vs Allin mentre Santana & Ortiz se la vedranno con i Private Party.

World Tag Team Title Match: SCU (c) vs Sammy Guevara & Chris Jericho 3 out of 5 stars (3 / 5)

Sorpresa sorpresa a Nashville: non solo Jericho perde, ma viene pure schienato! E ad operare questa azione ci pensa il wrestler che finora sta venendo maggiormente pushato negli SCU, ovvero Scorpio Sky. I campioni rimangono campioni, mettono un altro tassello di prestigio nel loro breve regno e fanno capire cosa è mancato al wrestling major in questi anni. Guevara fa vedere di cosa è capace e Jericho ha modo di trovarsi in una situazione diversa da quella vissuta fin qui. La cradle che subisce non lo declassa ma sicuramente rivoluziona in parte la sua posizione.

Winners: SCU

Nel post match Chris Jericho impazzisce e inizia a sbattere le sedie contro i piloni del ring. Qui si chiude questa nuova puntata di Dynamite.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
6
Qualità dei promo
8
Evoluzione delle storyline
8
Simone Spada
Giornalista professionista ed esperto di comunicazione, dal dicembre del 2006 è redattore di Zona Wrestling. Negli anni è stato autore di rubriche di successo come il Pick The Speak, Wrestling Superstars, The Corey Side, Giro d'Italia tra le fed italiane, Uno sguardo in Italia, Coppa dei Campioni, Indy City Beatdown e tante altre. Il primo giornalista in Italia ad aver parlato diffusamente di TNA ed AEW su un sito italiano di wrestling.