“IMPACT non è un supermercato!” Semicit.

Salve a tutti gli utenti di Zona Wrestling e benvenuti a questo undicesimo appuntamento con “I Migliori Anni”! La citazione presa prima è stata riferita ai giornalisti dal DS della Roma Monchi, riguardo la situazione cessioni. Dal weekend della Rumble (ma già da prima) ad oggi, si è visto l’arrivo dei due protagonisti del match di oggi nella corte dei McMahon: Rockstar Spud e EC3.

Sin dal suo debutto nella Total Nonstop Action, Rockstar Spud è stato al fianco del nipote della Carter, l’ha visto vincere, l’ha aiutato a barare, era la sua spalla, ed era sempre al suo fianco. E Ethan sapeva di poter contare su di lui, ma non lo reputava come un essere umano, ma come fosse un animale. Mentre Ethan continuava la sua imponente streak battendo alcuni tra i migliori wrestler nella storia della disciplina, Spud era lì, mentre batteva Sting, Angle, Jeff Hardy e Bubba Ray, Spud non mollava il suo posto. Quando qualcosa andava storto, però, Spud diventava colui da incolpare, se un tassello del piano di Ethan non cadeva dove lui voleva, la colpa era di Spud, era sempre colpa sua. Anche quando Dixie Carter ha subito una powerbomb sul tavolo da parte di Bully Ray, la colpa è stata della negligenza di Spud, ed EC3 vuole che ammetta davanti a tutto il pubblico le sue colpe, e che ammette che è un perdente. Spud, preso dall’orgoglio precisa: non sono un perdente, io sono Rockstar Spud! Carter glielo ripete schiaffeggiandolo: sei un perdente, un perdente, UN PERDENTE! E Spud colpisce di ritorno. Carter lo guarda e ammette che ha fegato da vendere, ma è licenziato. Assume al suo posto Tyrus, e insieme rendono la vita dell’attuale GM di 205 Live un inferno, colpendo non solo lui, ma anche i suoi amici o alleati, come Jeremy Borash. Carter non ha pietà, lo vuole vedere distrutto, lo vuole fuori dai piedi, lo vuole umiliare fino all’ultimo secondo della sua vita. L’inglese allora tira fuori l’asso dalla manica, vuole umiliarlo? Avrà la sua occasione a Londra, dove si affronteranno in un Hair vs Hair match. Se EC3 vince, potrà radere i capelli all’avversario, creando l’umiliazione finale, ma se Spud vince, non solo potrà rovinare l’aspetto di Ethan, ma otterrà anche la sua amata imbattibilità, dimostrando tutto il suo valore.

Il match fu molto violento, ma molto intenso grazie alla storia raccontata. Sono, nella mia modesta opinione, due ottimi talenti che la compagnia, per l’ennesima volta, si è lasciata sfuggire.

Cosa ne pensate? Sperate in un nuovo scontro tra i due in WWE? Fatemi sapere la vostra nei commenti e se c’è qualche match particolare che vorreste vedere raccontato qui. Alla prossima settimana con “I Migliori Anni!

Leonardo
20 anni, Roma, appassionato di wrestling da lontano boom del 2006. Seguo parecchie Indy e più ne conosco, meno tempo libero ho, Promotion preferita PWG/Progress. Wrestler preferiti: Roderick Strong, Chris Hero/Kassius Ohno.