Più volte ho pensato di scrivere di questo match, e ogni volta ho pensato che fosse troppo scontato da raccontare, ma essendo questa una, se non la più bella storia mai raccontata in un ring di wrestling. Quindi mettetevi comodi, e preparatevi a vivere, o rivivere l’epico scontro tra Shawn Michaels e  Ric Flair a Wrestlemania 25!

Tutto ha inizio da un annuncio, Shawn Michaels dà in diretta mondiale la notizia che il primo wrestler ad essere indotto nella classe del 2008 della Hall of Fame della WWE è il “Nature Boy”, Ric Flair. Shawn ammette che per lui è un orgoglio essere proprio lui a fare questo annuncio, da un lato perché Flair è stato il suo eroe sin da bambino, dall’altro, perché con gli anni è nata una grande amicizia tra i due. È un momento magico, e nulla può spezzarlo…così sembra.

Nelle settimane successive Flair continua a subire sconfitte su sconfitte, sta invecchiando e non riesce più a reggere il ritmo dei giovani. Ad accorgersene è anche Vincent Kennedy McMahon, il quale non sopporta di avere un rudere nella compagnia, uno che prima lavora per la WCW poi torna in WWE in pompa magna, e al momento non porta un soldo alla cassa della WWE. E allora gli pone un ultimatum: la prossima sconfitta subita da Flair avrà conseguenze veramente pesanti, perché decreterà la fine della sua carriera.

Flair ci pensa, e il 25 febbraio ha qualcosa da dire. Inizia dicendo che se la sua carriera deve finire, non vuole che a dettare la parola fine sia un avversario anonimo, lui ha sempre voluto il meglio per la sua carriera, ed ora vuole il meglio per terminarla. Il suo avversario non sarà quindi qualcuno scelto da Vince McMahon o dalla dirigenza, il suo ultimo scontro avverrà a Wrestlemania, se deve terminare vuole il palcoscenico più grande del mondo, e vuole che il suo avversario sia…Shawn Michaels. Se non può avere il migliore come ultimo avversario, allora sarà meglio tagliare corto e appendere gli stivali al chiodo immediatamente. Subito Shawn esce dal backstage e approccia Flair, dicendogli che apprezza con tutto sé stesso l’enorme complimento fatto, ma non vuole essere ricordato come quello che ha fatto ritirare l’immortale Ric Flair. Si scusa, e gli chiede gentilmente di cercare qualcun altro.

Flair lo insegue per mesi, lo scongiura di essere il suo avversario, ma Shawn rifiuta, non vuole, non riesce ad accettare, ma tutto cambia nell’ultimo episodio di Raw prima del Grandest Stage of Them All. Il Nature Boy chiama fuori Michaels, dicendo che sta perdendo il rispetto per lui, nessuno sano di mente avrebbe rifiutato un offerta come la sua, pensa addirittura che Shawn non creda più in lui. E allora è arrivato il momento di parlarne una volta per tutte, faccia a faccia. Shawn arriva sul ring in evidente difficoltà, e dice subito che sta sbagliando di grosso, Ric è il suo idolo, sarà sempre la stella più brillante del firmamento, ma lui proprio non può fare quello che gli sta chiedendo. Ric lo interrompe e si togli la giacca di dosso, gli dice che sa chi è, ed ha qualcosa da mostrargli. Gli mostra il titolo mondiale NWA, vinto nel 1981. Quello che ha davanti è lo stesso soggetto che ha Ricky Steamboat, Sting, e se solo lui fosse stato 20 anni più vecchio, di sicuro si sarebbero scontrati nel ring nel suo periodo di massimo splendore. Contrariamente a quanto pensano tutti, lui ha scelto Shawn perché vuole dimostrare al mondo che è ancora il Nature Boy, ha bisogno di sentirsi così un’ultima volta, per un’ultima notte. Shawn lo guarda negli occhi e risponde che è pronto a dargli tutto ciò di cui ha bisogno, gli darà Shawn Michaels, gli darà The Icon, e può star certo che gli darà The Showstopper. Ric Flair lo ringrazia, e dice che è proprio quello che voleva da lui. Mentre Flai ringrazia il pubblico per il supporto, Shawn non esce dal ring, si ferma a pensare, poi si volta ed aggiunge: “Prima che me ne vada, voglio ricordarti una storiella. Ti ricordi la storia del cane che abbaiava? Tutti amavano quel cane, ma quando è arrivato il momento hanno dovuto finirlo. Domenica The Showstopper porterà te, Nature Boy, nel bosco e farà finire le sue sofferenze”. Flair impazzisce, lo schiaffeggia e gli dice di finirlo ora, se proprio vuole. Perché non lo fa? Lo facesse ora! Ma Shawn rimane impassibile, e prima di uscire dal ring gli dice che domenica darà fine alle sue pene.