Negli scorsi giorni, Impact Wrestling ha licenziato il wrestler Michael Elgin a seguito delle accuse di abusi rivoltegli nel periodo dello #SpeakingOut. Ma quanto emerge ora è che ci fossero già stati problemi di altra natura che l’avrebbero coinvolto nel backstage degli show televisivi, come riportato da Sean Ross Sapp su Fightful.

Una incandescente rissa per la costruzione di un match

Michael Elgin sarebbe venuto alle mani con Sami Callihan nel backstage di una registrazione di Impact Wrestling di qualche mese fa. I due, molto amici, stavano decidendo come costruire un loro match con Ken Shamrock. Ciascuno voleva avere un vantaggio dal match e così gli animi si sono fatti così incandescenti che hanno deciso di menar le mani. A risolvere la disputa ci ha pensato il vicepresidente Scott D’Amore, ma quel che è certo è che oggi i due non hanno più rapporti e che Elgin non fa più parte della federazione.

Quali erano i piani per Michael Elgin?

Secondo quanto riporta ancora Fightful, Michael Elgin sarebbe dovuto essere la punta di diamante della riproposizione del Team Canada che Scott D’Amore aveva intenzione di riportare in auge nel corso del ppv Slammiversary del 18 luglio. Oggi, con la sua partenza, questi piani sono cambiati. Vedremo tra qualche settimana chi diventerà il nuovo leader della stable.

FONTEFightful
Simone Spada
Giornalista professionista ed esperto di comunicazione, dal dicembre del 2006 è redattore di Zona Wrestling. Negli anni è stato autore di rubriche di successo come il Pick The Speak, Wrestling Superstars, The Corey Side, Giro d'Italia tra le fed italiane, Uno sguardo in Italia, Coppa dei Campioni, Indy City Beatdown e tante altre. Il primo giornalista in Italia ad aver parlato diffusamente di TNA ed AEW su un sito italiano di wrestling.