Cari lettori dell’Indy City Beatdown, rieccoci con la vostra rubrica preferita riguardante il wrestling indipendente mondiale. A differenza del solito, quest’oggi non avrete alcun focus specifico ma le vere protagoniste saranno alcune compagnie che nello scorso weekend si sono distinte maggiormente coi propri eventi.

RING OF HONOR (ROH)
La scorsa settimana la compagnia americana ha compiuto un bel tour britannico da tutto esaurito. In tre show consecutivi, la ROH si è unita alla NJPW ed ha deliziato i suoi fan: nella prima serata a Edimburgo difese importanti per Silas Young (su Joe Hendry), i The Kingdom (su Dalton Castle, Jay Lethal e Hiroshi Tanahashi) e i Briscoes (su Hangman Page e Cody). Niente da fare per Nick Aldis e Mark Haskins che sono capitolati contro gli Young Bucks; a Londra è arrivata una nuova difesa per Silas Young (su SANADA, Punishment Martinez e Hiroshi Tanahashi) mentre Dalton Castle si è difeso da EVIL e Bully Ray ha spazzato via i The Boys. A catturare l’attenzione però l’accordo tra Cody e Aldis: se il primo vincerà il titolo ROH, dovrà poi metterlo in palio assieme al titolo NWA nella loro sfida di ALL IN a settembre; nell’ultima serata di Doncaster c’è stato spazio anche per qualche atleta locale come Doug Williams che ha dato invano l’assalto al titolo Tv detenuto da Silas Young, Sumie Sakai si è confermata nella categoria femminile mentre Matt Taven ha battuto ancora Jay Lethal, confermandosi come la sua bestia nera.

ROH Women Of Honor Champion: Sumie Sakai
ROH World Champion: Dalton Castle
ROH World Six Man Tag Team Champions: The Kingdom (Matt Taven, TK O’Ryan & Vinny Marseglia)
ROH World Tag Team Champions: The Briscoes (Jay Briscoe & Mark Briscoe)
ROH World Television Champion: Silas Young

PRO WRESTLING GUERRILLA (PWG)
Ultimo giro di posta per Keith Lee con la PWG, nella nuova sede inaugurata un mese e mezzo fa. Un degno saluto dopo un percorso veramente spettacolare per il gigante che a breve andrà a far applaudire altre platee come quelle della WWE. E lascia con un job, la forma migliore: a privilegiare di questo “regalo” è il giovane Adam Brooks, ormai in rampa di lancio nel ranking della compagnia. Difesa di rito di Walter che non ha lasciato scampo ad un coraggioso Sammy Guevara, mentre Jonah Rock e Timothy Thatcher hanno imbastito una sfida davvero complessa per i colpi portati, col primo che ne è uscito vincitore e possibile nuovo contendente al titolo massimo. Vittorie di rito anche per Tyler Bateman e Bandido, che stanno utilizzando il lowcard per farsi strada ed entrare nelle grazie del pubblico.

PWG World Champion: WALTER
PWG World Tag Team Champions: The Rascalz (Dezmond Xavier & Zachary Wentz)

AAW: PRO WRESTLING REDIFINED
Lacrime e sorprese per il nuovo show della AAW in quel di Chicago. Le lacrime sono quelle di gioia del giovane Trey Miguel che ha sconfitto DJ Z in quello che è stato il remake del loro match in Evolve. Non va bene il debutto di Darby Allin che viene spazzato via dal gigante Brody King, Jimmy Jacobs ha avuto un alterco ben visibile col patron della compagnia sul fatto di non esser stato incluso nello show ed ha minacciato ritorsioni. I Besties in The World hanno confermato i propri allori su Colt Cabana e Juice Robinson mentre c’è un cambio nella categoria femminile visto che Kimber Lee ha detronizzato Jessica Havok. Nel finale una rissa pazzesca è scoppiata sul ring nel momento in cui Brody King è apparso per colpire la povera Havok a tradimento, seguito dalla furia di Sami Callihan e di tutto il roster della AAW.

AAW Heavyweight Champion: ACH
AAW Heritage Champion: Trevor Lee
AAW Tag Team Champions: The Besties In The World (Davey Vega & Mat Fitchett)
AAW Women’s Champion: Kimber Lee

CHIKARA WRESTLING
Anniversario fortunato per la Chikara che in questa occasione ha rispolverato qualche atleta di alto livello come il patron Mike Quakenbush. Questi ha reso più corposa la lista di vittime del regno lunghissimo di Juan Francisco de Coronado, ancora oggi Gran Champion imbattuto. Chiaramente le sorprese erano dietro l’angolo e quando Icarus abbandonato i Xyberhawx 2000 (Razerhawk & Danjerhawk) condannandoli alla sconfitta, si era capito che qualcosa stava per arrivare. Ad esempio i The Closers hanno perso un match contro i The Beast Warriors (Oleg the Usurper & The Proletariat Boar of Moldova) ma fortuna loro l’incontro non valeva per i titoli di coppia: sono entrati nella contesa anche Cornelius Crummels e Sonny Defarge ai danni dei campioni da una parte, e Frightmare e Hallowicked ai danni dei Beast Warriors dall’altra. Il clou è stato invece l’elimination match che ha visto la squadra di Dasher Hatfield superare quella di Rory Gulak grazie a Mark Angelosetti e Solo Darling che sono rimasti gli unici sopravvissuti. Al termine, Travis Huckabee e Icarus hanno stretto una nuova alleanza.

CHIKARA Campeonatos de Parejas Champions: The Closers (Rick Roland & Sloan Caprice)
CHIKARA Grand Champion: Juan Francisco de Coronado
CHIKARA Young Lions Cup Champion: Cam Zagami

PROGRESS WRESTLING
E si torna negli anni 70 per la Progress che domenica scorsa ha messo in piedi uno show unico nel suo genere, con gli atleti che hanno impersonato diverse personalità del mondo della musica, del cinema, della letteratura. Il pubblico non ha potuto far altro che apprezzare un evento che è stato riprodotto analogicamente, con una serie di citazioni di altissimo profilo. Chris Brookes in versione Misfits è stato azzeccato per battere Chuck Mambo, Chris Ridgeway va in finale di Natural Progression eliminando Drew Parker mentre difesa ottima dei campioni di coppia Grizzled Young Veterans sugli Aussie Open. Il main event ha visto gli ospiti Matt Cross e Adam Brooks superarsi oltre ogni aspettativa, ma le risate non sono mancate quando Travis Banks e TK Cooper si sono presentati come emuli dei Bushwackers per battere l’inedita coppia formata da Jordan Devlin e El Phantasmo.

PROGRESS Atlas Champion: Doug Williams
PROGRESS Tag Team Champions: Grizzled Young Veterans (James Drake & Zack Gibson)
PROGRESS Women’s Champion: Jinny
PROGRESS World Champion: Travis Banks

E a proposito di Progress, la prossima settimana ci avvicineremo al torneo legato alla World Cup di calcio che metterà in campo ben 8 atleti: il russo Ruslan, lo svizzero Oliver Carter, il tedesco Johnny Klinger, il portoghese David Francisco, l’islandese Einar Ironside, l’inglese Chuck Mambo, il neozelandese Adam Brooks e il giapponese Naoki Tanizaki.

Corey
Dal 2006 redattore di Zona Wrestling e autore di rubriche come il Pick The Speak, Wrestling Superstars, The Corey Side, Giro d'Italia tra le fed italiane, Uno sguardo in Italia, Coppa dei Campioni, Indy City Beatdown e tante altre. Studioso del wrestling in tutte le sue sfaccettature, col tempo ha voluto perdere la definizione di "Marco Travaglio del wrestling web".