Puntata scoppiettante oggi con ben due match titolati, culmine di due lunghe rivalità. Preparatevi a Lucha Underground (con 8-Bit)!

Fenix viene raggiunto da Catrina, la quale elogia il ragazzo per come ha saputo risorgere ogni volta che hanno cercato di distruggerlo. La ragazza si domanda se non ha fatto la scelta sbagliata a tradirlo in passato ed i due si baciano. Il momento commuovente s’interrompe ben presto, con la GM che avverte Fenix: questo sarà il loro ultimo bacio, dopo stasera la Fenice verrà distrutta una volta per tutte (e se ne va con il solito blackout).

Lucha Underground Trios Title Tag Team Match: The Disciples of Death (Barrio Negro, Trece & El Siniestro de la Muerte) (w/Catrina) vs. Son of Havoc, Ivelisse & Angelico (2,5 / 5)
La stipulazione inoltre vuole che in caso di sconfitta, gli sfidanti dovranno lasciare il Tempio per sempre. I DoD non sembrano poter contenere a lungo gli straripanti rivali, che subiscono si ma poi riprendono subito in mano il match, mostrando una coesione unica se si pensa da dove sono partiti (si odiavano tra loro). I rudos si attaccano a qualsiasi stratagemma per vincere ma Angelico e SoH chiudono anche troppo in fretta la faccenda con la sequenza Fall of the Angels-Shooting Star Press. I technicos si riprendono i titoli, diventando due volte trios champions.
Vincitori AND NEW CHAMPIONS: Son of Havoc, Ivelisse & Angelico

Prince Puma si sta allenando con un sacco da pugile quando viene interrotto da Johnny Mundo, il quale gli ricorda i loro trascorsi all’interno dell’Aztec Warfare, match a cui entrambi prenderanno parte anche quest’anno. Mundo dice di essere cambiato e che non si lascerà sconfiggere un’altra volta dal luchador mascherato. Puma ringhia ed appena Mundo se ne va, trapassa il sacco con un colpo.

Rey Mysterio invita il discepolo Dragon Azteca a sedersi al tavolo con lui e bere. Il ragazzo gli chiede il perché di tutto ciò e Rey risponde che il suo allenamento è finito e che ha ricevuto per lui un invito all’Aztec Warfare, match a cui prenderà parte ed in cui dimostrerà che El Dragon Azteca appartiene al Tempio. Il giovane chiede al maestro se lo accompagnerà e Mysterio risponde affermativamente mostrando però un secondo invito al match, segno che parteciperà attivamente e che DA non è l’unico che deve dimostrare qualcosa in quell’incontro. I due brindano dandosi appuntamento alla prossima settimana sul ring.

Bullrope Match: Chavo Guerrero (w/Cortez Castro & Mr. Cisco) vs. Texano jr. (2,5 / 5)
Chavo prova ad approfittare dell’assenza di squalifiche per far intervenire i suoi uomini i quali però, a sorpresa, si stufano della faccenda e lo lasciano da solo contro il rivale. Texano è una furia e colpisce Chavo dentro e fuori dal ring, utilizzando la corda a disposizione per colpire, strozzare e lanciare l’avversario. Il Guerrero prova più volte a riprendere in mano l’incontro, provando pure la Frog Splash ma non è serata per lui, con Texano che lo fa volare e poi lo schiena con la Sit-Down Powerbomb. Speriamo si chiuda così questo feud, andato un po’ troppo per le lunghe.
Vincitore: Texano jr.

Mil Muertes non ha preso bene la sconfitta dei suoi Disciples e li malmena negli spogliatoi, lasciandoli a terra privi di sensi. Catrina lo raggiunge e lo accompagna poi verso il ring, dove Mil dovrà difendere il titolo massimo contro Fenix nel main event di oggi.

Dario Cueto discute con Black Lotus di un possibile ritorno al Tempio per la prossima settimana, decidendo alla fine che il fratello è finalmente pronto. Cueto esita un attimo ma poi apre l’edificio e ne esce fuori un uomo enorme e pieno di sangue: ladies and gentlemen, Matanza is coming to the Temple! (mamma mia quanta carne al fuoco per la prossima settimana)

Lucha Underground Title Match: Mil Muertes (w/Catrina) (c) vs. Fenix (4,5 / 5)
I due hanno dato vita ai match migliori per questa federazione e ci riprovano anche stasera. Muertes è una furia ma Fenix nonostante tutto risponde colpo su colpo. Quando poi il match diventa cruento, Muertes prende ben presto un buon vantaggio ed è qui che si vedono tanti richiami ai loro precedenti incontri (cosa che ho apprezzato tantissimo): Fenix insaguinato a cui viene parzialmente strappata la maschera, il brawl tra gli spettatori che culmina con la Powerbomb sul tavolo dei commentatori, ecc… La cosa diversa è che stavolta Fenix è cambiato, è più forte rispetto alla Season One e più preparato ad uno scontro con Muertes, per cui non si arrende mai e trova sempre il comeback giusto per far vacillare e cadere il campione. Momento epico quando restituisce il favore e strappa la maschera di Mil, facendolo andare su tutte le furie, subendo una devastante Spear ma aggrappandosi con le ultime forze al match, senza cadere al conto di tre. Il finale è logicamente pieno di nearfalls che fanno sussultare il pubblico a più riprese. Fenix ce la mette tutta ma Muertes non muore mai e mette a segno colpi devastanti, che gli spianano la strada per la Flatliner finale. Tutto sembra propendere verso la riconferma del campione ma Fenix inaspettatamente rigira la finisher del rivale in un Roll Up con ponte, vincendo incredibilmente incontro e titolo! Il Tempio esplode mentre Mil rimane incredulo al centro del ring.
Vincitore AND NEW CHAMPION: Fenix
Il pubblico circonda festante il nuovo campione ma Catrina prova a smorzare l’entusiasmo: la prossima settimana ci sarà l’Aztec Warfare…e sarà per il Lucha Underground Title! Inoltre, come da tradizione, Fenix partirà col numero 1 e Mil Muertes col 20. Death is coming for everyone, a thousand of deaths.

Su queste immagini e su questo grosso annuncio vi do appuntamento tra sette giorni con l’Aztec Warfare e Lucha Underground.
Have a nice day,
8-Bit

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
7
Qualità dei promo
7
Evoluzione delle storyline
7.5
8-Bit
Appassionato di wrestling fin da quando trasmettevano Velocity su Italia 1, col tempo ho ampliato il parco di federazioni da seguire, tra major e indies, andando a recuperare pure federazioni storiche come la ECW. Da ottobre 2012 scrivo report per il sito: sono partito da Superstars fino a toccare un po' tutti gli show (WWE e non); attualmente mi dedico a tempo pieno a Main Event.