“Start spreading the news…”, così Liza Minnelli iniziava sinuosa e sensuale come non mai la sua celeberrima New York New York e quindi come ci consiglia la cantante cominciamo a far correre le notizie o meglio cominciamo a far correre il wrestling WWE con il primo evento del weekend più importante dell’anno, ovvero l’evento di NXT della tre giorni di Wrestlemania.

Spostato strategicamente al Venerdi, ben 5 match compongono la card di Takeover New York,anche se saremo nello specifico al Barclays Center di Brooklyn, e tutti e cinque gli incontri mettono in palio dell’oro pesante. Via con l’analisi quindi!

NXT UK Championship: Pete Dunne vs WALTER

Ammetto senza alcun timore di sorta di non aver mai visto un singolo episodio della branca inglese di NXT, specialmente per mancanza di tempo da parte del sottoscritto che già fa fatica a volte a seguire gli show più canonici. Conosco però i due lottatori che si sfideranno per il titolo di Sua Altezza e sono sicuro che lo stile ruvido e creativo di Dunne e quello più da powerhouse ma comunque con grande conoscenza tecnica di WALTER ci regaleranno un match di grandissima intensità e che può anche raggiungere i vertici toccati in quel di Chicago nella sfida oramai leggendaria tra lo stesso Pete e Tyler Bate. Il regno di Dunne ha raggiunto una durata imponente a dire poco e se c’è una occasione in cui può cedere il titolo con l’onore delle armi è proprio in quel di Brooklyn e non mi stupirei di vederlo apparire negli show dei giorni successivi a Wrestlemania.

Vincitore e nuovo NXT UK Champion: WALTER

NXT Women Championship: Bianca Belair vs Shayna Baszler vs Io Shirai vs Kairi Sane

Non riuscendo a costruire in maniera efficace una singola alternativa credibile alla campionessa, il booking di NXT è ricorso alla sacra arte della fagiolata buttando dentro le altre tre lottatrici con cui si è confrontata in queste settimane. Tra le tre sfidanti quella che arriva meglio all’evento è Shirai che è in un momento positivo con diverse vittorie e anche uno schienamento ottenuto sulla Baszler, per quanto in circostanza particolari. Kairi si è un po’ ridotta a fare da spalla alla sua compagna mentre Belair,dalla sua sconfitta e la perdita dell’imbattibilità ha secondo me perso un po’ di smalto, risultando anche un pelo ridicola nel suo non riconoscere la sconfitta. Detto questo, al momento in cui la preview viene compilata, gira la voce che ci possa essere una qualche ulteriore stipulazione speciale( si mormora di un ladder match) e secondo me il pronostico può variare proprio in funzione di questa. Se ragioniamo in termine di match a 4 canonico a pin singolo credo che Baszler possa avere una buona occasione per mantenere il titolo, sfruttando per l’ennesima volta l’aiuto delle sue due sgherre Duke e Shafir. Se invece ci dovesse essere una ulteriore stipulazione aggiunta, e in particolare in caso di un ladder dove non c’è lo schienamento, può essere l’occasione giusta per il passaggio di consegne e per uno strano scherzo del destino potrebbe anche essere che le due giapponesi si intralcino fra loro e Belair con grande astuzia possa andare a conquistarsi il titolo.

Vincitrice: Shayna Baszler/ Bianca Belair

NXT Tag Team Championship: War Raiders vs Aleister Black & Ricochet

Questo è il match che attendo con maggiore attesa della card e credo possa essere il potenziale showstealer della serata. Abbiamo 4 lottatori che sul ring uniscono tutto quello che si può vedere su un quadrato tra forza, potenza, spettacolarità e capacità di intrattenere. I War Raiders sono sembrati una macchina perfetta fino a questo momento passando sopra tutto e tutti, mostrando che le loro doti si sono traslate perfettamente nell’universo WWE. Ma contro di loro, a conclusione di una buona edizione del Dusty Classic, abbiamo la strana coppia formata da Ricochet e Black che quando era stato annunciato sembravano solo messi assieme per poi andare l’uno contro l’altro e invece hanno sviluppato una strana ma efficacissima alchimia di squadra che li ha portati, con pieno merito,alla shot titolata qui e presumo, o meglio mi auguro, almeno ad una apparizione anche nelle 123 ore che durerà Wrestlemania quest’anno. E dato che ci sono già fin troppi match con cinture miste nella card, credo che non ci saranno cambi in questo match che sarà una ottima vetrina e regalerà grande spettacolo e plausibilmente sarà anche l’ultima apparizione per i due ex campioni nel roster nerogiallo con tanto di standing ovation del pubblico pagante.

Vincitori e ancora NXT Tag Team Champions: War Raiders

NXT North American Championship: Velveteen Dream vs Matt Riddle

Non ci avrei scommesso un euro all’inizio ma questa faida mi sta interessando in maniera molto più alta di quel che avrei mai pensato. Va dato atto a Riddle di aver fatto dei buoni passi avanti sul ring, specialmente nel match a 5 per la shot al titolo ha sicuramente dimostrato grandi doti e questa shot titolata ha un suo peso. Dall’altro lato però abbiamo Velveteen che come personaggio ormai fagocita a volte le puntate con sua presenza visto il magnetismo che lo pervade, con trovate come il divano trasportato che mi ha fatto scompisciare. Il match tra i due può essere molto buono, nel match a 5 sopra citato le iterazioni tra i due sono state di buona qualità e quindi mi aspetto un match dal ritmo intenso, con anche del lottato a terra ma comunque portato con intelligenza e cercando di raccontare una storia che potrebbe essere quella di Riddle che usa la sua abilità da ex MMA e la ricerca della submission anche improvvisa contro l’agilità e l’istrionismo di Dream. Non c’è quindi un favorito netto tra i due, ma forse un piccolissima percentuale di vantaggio la assegno al cambio della cintura, con un Dream che passa nel main roster in tempo 0 o quasi.

Vincitore e nuovo NXT North American Champion: Matt Riddle

NXT Championship – 2 out of 3 falls: Adam Cole vs Johnny Gargano

La premessa d’obbligo pensando a questo match è lasciare un pensiero al povero Ciampa che si sarebbe meritato in pieno di essere campione a questo PPV dandoci la battaglia finale definitiva contro il suo amiconemico Gargano. Nella sfortuna però la soluzione presa è stata quella più saggia ovvero affidarsi a un lottatore solido, carismatico e con bisogno di rivalsa come Cole che ha vinto il match a 5 e ora vede davvero la cintura vicina come mai in carriera. Carino anche il come hanno contrapposto i due nel promo della penultima puntata di NXT con Adam ritratto da Gargano come quello sempre coccolato e messo al centro dell’attenzione mentre Johnny ha dovuto lottare con ogni oncia di sudore per avere anche solo un posto a roster. Sul lato tecnico poco da commentare, sono due potenziali fenomeni e se trovano il modo di bilanciare bene gli sforzi e portare a 3 diverse cadute credibili avranno fatto il loro lavoro e ci regaleranno un main event degnissimo del Wrestlemania Weekend; occhio però alla pressione extra che è stata messa sui due da Triple H, che ha già parlato di match che sarà difficile da battere durante WM, e non si è capito se è più un complimento a NXT o una critica al main roster. Pronostico non cosi chiuso come parrebbe, non sarei stupito se la redenzione finale di Gargano non arrivasse ora, ma se vogliono far il finale memorabile e che manda a casa tutti contenti, mr. Takeover vince alla terza caduta usando una delle mosse finali di Ciampa per rendergli omaggio.

Vincitore e nuovo NXT Champion: Johnny Gargano

Considerazioni finali

Takeover New York ha tutti i crismi per essere una ennesima edizione di altissimo livello, con tutti i match che con salse e gusti diversi dovrebbero soddisfare gli oramai esigenti palati del pubblico nerogiallo. Forse rispetto ad altre edizioni del weekend di Wrestlemania manca l’effetto novità di qualche nuovo arrivo inatteso ma per questa volta si è giocato sul sicuro puntando su tutti i talenti migliori o quasi del roster, a conti fatti di grossi nomi son rimasti fuori sono gli Undisputed Era. Che il divertimento allora inizi e che NXT ci regali come sempre le 2 ore e mezza(e non 7…) più goduriose del fine settimana.

 

Marsupilami
Reporter ufficiale di NXT, improvvisatore. non digerisce i peperoni, fan appassionato di Deadpool, fine umorista, fedele alla chiesa di Santo Stefano Curry e delle sue caviglie di cristallo da prima che molti di voi lo conoscessero.