Popolo di Zona Wrestling!
Benvenuti ad un nuovo report di Monday Night Raw. Io sono, come sempre, Paolo Palermo… e sono pronto a raccontarvi di quest’ultimo episodio dello show rosso, che trasmette da New Orleans – la città del jazz!
Siete pronti?

In una serata che prevede altri due match validi per il King of the Ring (Ricochet vs Drew McIntyre / The Miz vs Baron Corbin), a rompere il ghiaccio col pubblico della Louisiana è Sasha Banks, coi suoi elettrici capelli blu. “The Boss” sorride mentre un video ci aiuta a ricordare quanto successo nelle ultime settimane, con Sasha che è tornata attaccando Natalya e (soprattutto) Becky Lynch.
Tutti vogliono sapere perché Sasha Banks se n’è andata per quattro mesi, e dove è stata: la ragazza di Boston ammette candidamente di avere pianto dopo Wrestlemania, ricordando come lei fosse coinvolta in un match di cui non le fregava niente mentre Becky era nel main event. “Me ne sono andata in vacanza con i soldi di Wrestlemania”, continua “The Boss”, “che erano molti meno di quanti ne ha incassati Becky Lynch”, puntualizza in seguito… ma ora è tornata con un piano ben preciso, ossia prendersi la divisione. Per questo ha attaccato Natalya; Becky ha provato ad aiutare ma è cascata male. La chiosa di Sasha viene interrotta proprio dalla Queen of Harts: Natalya, visibilmente incazzata dopo l’irrispettoso attacco di settimana scorsa, accorre e attacca Sasha Banks. L’arrivo del corpo arbitrale riesce a placare la rissa, ma le due si affronteranno stasera per consumare l’astio reciproco al centro del ring.

Si va in pubblicità e si ritorna con gli Street Profits, che come al solito ci aiutano a fare il punto su ciò che ci aspetta oggi: ci sarà un Tag Team Turmoil Match per decretare i primi sfidanti ai titoli di coppia appena conquistati da Seth Rollins e Braun Strowman, oltre che un match valido per il titolo degli Stati Uniti fra lo stesso Braun e il campione AJ Styles. Riuscirà il Monster Among Man a detenere anch’egli due cinture, come il suo tag team partner? Lo scopriremo solo vivendo…

1) King of the Ring Tournament: Drew McIntyre vs Ricochet 4 out of 5 stars (4 / 5)
…noi, intanto, ci gustiamo questo Davide contro Golia valido per un posto nei quarti di finale del King of the Ring.
Il Principe del Cielo prova subito a buttarla sulla velocità innaturale che lo contraddistingue, ma Drew lo arpiona con un Belly to Belly, scaraventandolo dall’altra parte del ring. Ricochet prova ad arginare l’offensiva dello scozzese, con l’azione che si sposta fuori dal ring e McIntyre che schianta l’avversario contro le transenne prima e contro l’apron poi. L’ex North American Champion trova una piccola reazione a suon di calci; connette il Fosbury Flop ma finisce vittima dell’Inverted Alabama Slam del colosso scozzese per un conto di due. Drew sembra avere trovato il bandolo della matassa, ma Ricochet caccia fuori il coniglio dal cilindro e connette un Northern Light Suplex (!!). Drew risponde, ma l’assolo del Principe procede con un braccio teso in springboard e una Standing SSP che vale un conto di due. L’azione torna ancora fuori dal ring, dove McIntyre intercetta l’avversario in volo con un Glasgow Kiss (!!!); si torna sul quadrato dove c’è odore di Claymore, ma Ricochet è bravo ad evitare il fendente con un Superkick. Fase di sostanziale parità; Drew compie l’errore di portare l’avversario sulla terza corda: Ricochet si libera dalle grinfie dello scozzese, connette una Recoil volante e chiude le ostilità con la maestosa 630. Che match, che match, che match.
Winner: Ricochet via pinfall.

Il Principe vuole quindi diventare Re e si guadagna un posto nei quarti di finale, dove affronterà Samoa Joe.
Dopo la pubblicità, ecco un’intervista ai nuovi Raw Tag Team Champions, Seth Rollins e Braun Strowman: quest’ultimo continua a non staccare gli occhi dallo Universal Championship di Seth, ma giura di difendere i titoli di coppia con impegno. Il Mostro, però, non si nasconde dietro a un dito: vuole una chance per il titolo massimo… e sfida ufficialmente Seth, che accetta con rispetto.
Angolo promo anche per The Miz, che non vede l’ora di diventare King Awesome. Il suo match contro Baron Corbin è adesso.

2) King of the Ring Tournament: Baron Corbin vs The Miz 3 out of 5 stars (3 / 5)
Baron Corbin argina l’iniziativa offensiva di Miz fin da subito, ottenendo un conto di due istantaneo dopo un Lariat al centro del ring. Serie di trademark moves per Miz in seguito, con Reality Check, calci à la Bryan e Discus Clothesline; segue un Double Axehandle che non porta al tre. Baron impatta con la Deep Six poco dopo, ma è solo due anche in questo caso. Contesa equilibrata adesso; culla improvvisa di Miz alla quale segue un tentativo di EOD ribaltato in DDT. Corbin resiste e prova a sua volta un roll-up; Miz tira fuori dal cilindro la Skull Crushing Finale ed è finita…
…o forse no!! Corbin si libera al due e sgattaiola, incredibilmente, fuori dal ring: Miz lo insegue e Baron ritorna sul quadrato, dove il Magnifico finisce vittima della End Of Days senza poter fare niente per evitarla.
Winner: Baron Corbin via pinfall.

L’ex General Manager di Raw, che affronterà Cedric Alexander settimana prossima, posa poi sul trono del King of the Ring nei pressi dello stage. Baron rinfaccia al pubblico che nessuno di loro otterrebbe mai la metà di quello che ha ottenuto lui in carriera, nemmeno nel giorno più fortunato delle loro vite. La sua è una profezia: “All hail King Corbin”… e nonostante tutto, io credo che suoni anche bene.
Luke Gallows e “Machine Gun” Karl Anderson, intanto, protestano nel backstage per dovere ottenere un rematch titolato tramite la partecipazione a un Turmoil. Si va quindi in pausa pubblicitaria. Al ritorno, un video ci mostra il segmento di settimana scorsa nel quale Dominick ha fatto desistere suo padre, Rey Mysterio, dal ritiro.

3) Single match: Bayley vs Nikki Cross 1.5 out of 5 stars (1,5 / 5)
Timbra il cartellino della Wild Card Rule la campionessa femminile di SmackDown, che affronta una Nikki Cross oggi orfana di Alexa Bliss. L’incontro è abbastanza breve ma tiene ritmi alti per tutta la sua durata, con Nikki che comincia a spron battuto ma finisce ben presto vittima dei colpi di Bayley, che chiude le ostilità col suo Diving Elbow Drop.
Winner: Bayley via pinfall.

Braun Strowman, intervistato nel backstage, promette di conquistare lo United States Championship da AJ Styles questa sera… ma non si fermerà, perché ad attenderlo c’è anche il titolo Universale di Seth Rollins…
…comunque, il Mostro è anche metà dei campioni di coppia: per questo motivo, dovrà guardare con un discreto interesse il match che segue. Ebbene sì: siamo pronti per il Tag Team Turmoil Match valido per un posto al sole come primi sfidanti alle cinture detenute da Seth e Braun. Via alle danze!

4) Tag Team Turmoil Match: the winning team earns a shot to the Raw Tag Team Championship. 3 out of 5 stars (3 / 5)
4.1) The Viking Raiders vs The B-Team
In totale i team partecipanti saranno otto: riusciranno i Viking Raiders a squasharli tutti? Sicuramente centrano l’obiettivo con il povero B-Team, che viene disintegrato dalla Viking Experience in poco tempo. Sotto a chi tocca! [The Viking Raiders win via pinfall]
4.2) The Viking Raiders vs The O.C.
Questo è uno scontro interessante. Gli ex campioni attaccano il mastodontico Ivar e poi si gettano a capofitto su Erik fuori dal ring, ma l’high flyer dei vichinghi (il che è assurdo, vista la stazza fisica) si riprende e si lancia oltre le corde per fare strike. I due team combattono a spron battuto senza lesinare sui colpi, e vengono squalificati/contati entrambi fuori… insomma, vengono eliminati entrambi. Mmm… [Double DQ]
4.3) Dolph Ziggler & Robert Roode vs Lucha House Party
Questa è una sorpresa: inedito accoppiamento per Dolph e Roode, che ricordano vagamente l’accoppiata Mr. Perfect-Rick Rude. La nuova coppia elimina agilmente i messicani, che pure provano a tener loro testa, con un Superkick di Ziggler su Gran Metalik valido per il conto di tre. [Ziggler & Roode win via pinfall]
4.4) Dolph Ziggler & Robert Roode vs The Revival
Altro scontro interessante, un bel progetto di heel vs heel. I Revival sono di ben altra pasta e ne vengono da un momento felice, perciò hanno fiducia e mettono alle strette gli avversari contando su una maggiore chimica di coppia. I Revival isolano Ziggler, che però trova una reazione e chiama in causa Robert Roode, che elimina gli avversari con una Glorious DDT su Dash Wilder. [Ziggler & Roode win via pinfall]
4.5) Dolph Ziggler & Robert Roode vs Curt Hawkins & Zack Ryder
Subito Blockbuster di Ryder per rompere il ghiaccio, ma Ziggler elimina gli ex campioni di coppia con un Superkick sul chico di Long Island. [Ziggler & Roode win via pinfall]
4.6) Dolph Ziggler & Robert Roode vs Heavy Machinery
L’ultimo scoglio da superare per Ziggler e Roode è quello dei simpaticissimi Heavy Machinery… e un po’ ci sono rimasto male. perché ero convinto sarebbero comparsi gli Street Profits. Ad ogni modo, Tucker e Otis cominciano in grande stile passandosi Ziggler come una patata bollente mantenendolo in posizione di Vertical Suplex: “Doz” connette per il due. Roode entra in azione ed insieme al suo partner isola Tucker, che riesce a liberarsi poi da una Sleeper Hold di Ziggler e a dare il cambio a Otis. Il bestione più pacioccoso di sempre è letteralmente infuocato; connette la Caterpillar fra il visibilio del pubblico e ha una mossa per tutti: cambio per Tucker e tentativo di Compactor su Roode, che però viene salvato da Dolph con un Superkick. Tucker è poi vittima della Glorious DDT che permette al neonato team di ottenere una vittoria importantissima. Molto bello quest’ultimo mini-match; gli Heavy Machinery non sono mai abbastanza lodati.
Winners (via pinfall) and NEW number one contenders: Dolph Ziggler & Robert Roode.

Dopo una serie di highlights della storyline che riguarda Roman Reigns e i molteplici tentativi di omicidio a suo carico, siamo pronti per riprendere il filo col primo segmento della serata.

5) Single match: Natalya vs Sasha Banks 2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)
Natalya lascia a casa i convenevoli e schianta Sasha con violenza, badando ben poco alla tecnica. German Suplex sul ring per la canadese, ma la Banks è lesta ad approfittare del braccio un po’ gigio di Natalya per trovare una reazione ed applicare la Bank Statement – che oh mio dio, come mi era mancata. Natalya cerca di raggiungere le corde, ma Sasha potenzia la sua mossa utilizzando l’altro braccio dell’avversaria come rinforzo alla presa, costringendo Natalya a cedere.
Winner: Sasha Banks via submission.

Sasha, essenzialmente non sazia, torna poi sul quadrato per rifilare un’ultima volta la Bank Statement a una Natalya super sofferente.
AJ Styles, intervistato nel backstage, pontifica su come i propri compagni dell’O.C. siano stati derubati dei titoli di coppia. Stasera, promette, difenderà il suo United States Championship dall’assalto di Strowman da solo: “Se Braun pensa di ottenere tutte le cinture, si sbaglia. Dopo stasera, avrà ciò che merita… ossia, niente”.

6) Single match: Cedric Alexander vs Cesaro 4 out of 5 stars (4 / 5)
Match “vogliamo bene al pubblico” per noi, che vede protagonisti un Cedric che ha sconfitto Sami Zayn (e chi sennò?) la scorsa settimana per avanzare nel King of the Ring, mentre Cesaro ha dovuto soccombere a Samoa Joe.
Lo svizzero infatti parte forte, con una serie di Uppercuts e un Gutwrench Suplex che vale il conto di due. Alexander risponde con una Somersault Plancha fuori dal ring; segue un braccio teso in springboard che riporta l’azione al centro del quadrato e frutta all’atleta di colore uno schienamento che si ferma al due. Pubblicità per noi e si ritorna con Cedric dolorante alla gamba sinistra, alla quale Cesaro ha lavorato durante la pausa: Back Handspring Kick per Alexander, che resiste, e poi Michinoku Driver per un altro conto di due… mentre Baron Corbin guarda il match dal backstage (giustamente, visto che Cedric sarà il suo avversario nei quarti di finale). Cesaro risponde all’offensiva dell’ex Cruiserweight Champion con un Deadlift Suplex dall’apron verso l’interno del ring; la gamba di Alexander è dolorante. Tentativo di European Uppercut in corsa che viene però ribaltato in una Spanish Fly. Cesaro tenta la sottomissione con un Half Leg Boston Crab prima e l’Ankle Lock poi, ma Cedric trova lo spazio per ribaltare il tutto e connettere la Lumbar Check.
Winner: Cedric Alexander via pinfall.

Pillole dal backstage, intanto: cominciamo con una breve intervista a Dolph Ziggler e Robert Roode, col primo che confessa di avere visto qualcosa di speciale nel nuovo compagno. Loro sono i veri main eventers della WWE e promettono di vincere i titoli. Intanto, gli Street Profits ci introducono verso il main event con tutto il loro brio: Angelo Dawkins ha persino rubato il gilet di Baron Corbin per farci una bambola voodoo, ma Montez Ford gli intima di stare concentrato e non pensare al party che lo aspetta su Bourbon Street, chiedendogli piuttosto chi chiuderà Raw come United States Champion… ma passa Braun Strowman accanto a loro, raffreddando tutti i bollenti spiriti: il Mostro va verso il ring, pronto a conquistare Styles.

7) United States Championship: AJ Styles (c) vs Braun Strowman 2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)
Styles non ha vita facile e viene subito schiantato qui e là; c’è una Chokeslam di Braun per il conto di due. Il leader dell’O.C. sfrutta la velocità, l’esperienza e un pizzico di intelligenza per crearsi una parvenza di vantaggio; colpisce Strowman con dei calci alla caviglia e connette persino un Lionsault che vale un due. Tentativo di Calf Crusher che fa quasi cedere Braun, ma il Mostro si libera e torna in controllo – seppur dolorante. Ref bump in seguito a un dropkick di Styles, che sfrutta l’occasione per colpire Strowman prima agli occhi, poi con un Low Blow: AJ si arma di sedia e colpisce Braun, che però reagisce con la Powerslam… ma l’arbitro non è lì per contare. Arrivano Gallows e Anderson a creare un diversivo, ma Strowman li respinge entrambi impugnando la sedia: l’arbitro sta tornando nel ring e AJ Styles strappa una pagina dal manuale di Eddie Guerrero, buttandosi a terra. L’arbitro ha sentito i colpi e vede Styles esanime, ignorando la verità: Braun ha ancora la sedia in mano e la squalifica è istantanea.
Winner (#AndStill): AJ Styles via DQ.

Braun dimostra di averla presa bene e uccide tutti i membri dell’Original Club a suon di Running Powerslam, chiudendo così la puntata di oggi.
Noi ci vediamo settimana prossima qui, sulle pagine virtuali di Zona Wrestling.

Adieu!
PP


PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
7,5
Qualità dei promo
7
Evoluzione delle storyline
6,5
Avatar
Classe 1996, laureato in Lettere Moderne. I report di Raw sono il romanzo dei miei martedì mattina. A volte è il peggior Manzoni, a volte è Irvine Welsh, altre semplicemente Fabio Volo. Legato da un rapporto amore/odio con la WWE, coltivo il sogno di vedere Adam Cole e tutta l'Undisputed Era sul tetto del mondo. Mi piace proprio tanto immaginare.