Monday Night Raw vi da il bevenuto da San José, California, per la prima puntata dell'anno (wrestlinghiano). Alla tastiera, Ysmsc


Si comincia col botto, amici ascoltatori, dato che a presentarsi nell'arena è Brock Lesnar, che si palesa a torso nudo e con la faccia sfavatissima di chi non è abituato a lavorare due giorni di fila, ad accompagnarlo c'è il fedele Paul Heyman. Signore e signori, il mio nome è Paul Heyman e sono l'avvocato dello spaccaculi più non PG della PG Era, professa Heyman, la scorsa notte a WrestleMania il mio cliente ha fatto quel che aveva promesso di fare, ossia infliggere al suo sfidante samoano una batosta come mai ne aveva subite prima, dal pubblico si leva il coro “Suplex city”, il samoano rideva e prometteva di restituire a Brock Lesnar tutte le botte prese, ma il ragazzo ha ancora molta strada da fare per riuscire a fare una cosa simile, Brock Lesnar aveva appena eseguito la sua F-5 ed ecco arrivare quel disgustoso vermiciattolo che corrisponde al nome di Seth Rollins, che è diventato campione schienando lo sfidante, non il campione, e se n'è andato laureandosi il più immeritato campione della storia; Heyman dice che sarebbe in grado di portare la WWE in tribunale e restituire il titolo al legittimo proprietario, ma il mio cliente crede che gli avvocati siano dei coglioni, ecco perché piuttosto che andare per vie legali preferisce invocare la sua clausola di rematch . . . stanotte!

Una Stephanie McMahon giubbottodipellemunita si presenta sullo stage sommersa dai fischi, dice che quello di Lesnar è stato uno dei migliori main event che abbia mai visto, il pubblico invoca a gran voce Ronda Rousey, Stephanie domanda al pubblico se vogliano vedere il rematch e, in caso di risposta affermativa, farebbero meglio a non farla arrabbiare, Steph dice che il nuovo WWE World Heavyweight Champion ha partecipato al Today show, a New York, e non è ancora tornato (un onore che sarebbe toccato a Lesnar, ma sfortunatamente ha perso il titolo la sera prima), ma Steph è sicura che Rollins tornerà in tempo e darà a Lesnar il suo rematch; dopo il promo di Stephanie Paul Heyman promette che stasera sentiremo l'annuncio di un nuovo WWE World Heavyweight Champion, Brock Lesnar!

Il tavolo di commento ci informa che John Cena ha lanciato una open challenge per il titolo degli Stati Uniti, non solo, stasera vedremo Daniel Bryan contro Dolph Ziggler per il titolo Intercontinentale, in barba a Wade Barrett e agli altri quattro partecipanti del Ladder Match.

Infatti, dopo la pubblicità è proprio questo match che ci viene presentato e capiamo che Er Pomata ha ottenuto questo match dato che lui e Bryan sono stati i protagonisti delle battute finali del Ladder match . . . vabbè, Wade Barrett è al tavolo di commento

Intercontinental Championship match Daniel Bryan(c.) vs Dolph Ziggler (3.5/5)

Barrett giustamente ricorda di non esser mai stato schienato, intanto sul ring una iniziale fase di chian viene vinta da Bryan, che non disegna però qualche colpo da brawler, l'atmosfera tra i due sembra essere molto tesa, Daniel va per la Romero special ma Ziggler si libera abbastanza velocemente ed entrambi finiscono fuori dal ring, la pausa non sembra portare in vantaggio nessuno dei due ma ecco che Bryan connette i suoi Dropkick all'angolo, segmento sulla corda più alta che si conclude con Daniel che esegue un Super back suplex sull'avversario, il neo campione tenta di connettere la Yes lock ed entrambi si riversano dei roll up, Bryan finisce all'angolo e tenta la Knee plus ma viene intercettato da un Superkick di Ziggler che tuttavia porta solo a un conto di due, scambio di pugni ed Headbutt al centro del ring che rivela come il pubblico tifi indistintamente entrambi e si finisce con Bryan che, un po' dal nulla, connette la Knee plus

Vincitore e Still Intercontinental Champion: Daniel Bryan

Chi l'ha dura la vince, insomma, Bryan festeggia ed ecco che Wade Barrett attacca Bryan, ma l'inglese viene messo in fuga da . . . Sheamus! Che prima spedisce fuori dal ring Barrett, poi . . . colpisce con un Brogue kick Bryan e poco dopo anche Ziggler

Da notare come Sheamus si presenti con orrida cresta modello “punkettaro di The Sims 3” e barba con “treccine”, robe che hanno reso illegali pure nei peggiori centri sociali, il pubblico gli grida, giustamente, “you look stupid”, ma lui se ne frega ed esclama “I'm back”, per poi andarsene.

La WWE ci informa che dopo Raw, sul WWE Network, ci sarà un'intervista a Sting, non avete il Network? Siete dei poveracci, ricordatevelo.

Video recap sugli introdotti della Hall Of Fame di quest'anno, che mi da il tempo di realizzare che vedremo Brock Lesnar combattere a Raw . . . is this real life?

Wild Lucha Dragons appear!

I Lucha Dragons prenderanno parte ad un match quattro contro quattro

Eight men tag team match The Ascension&UpperFact (with Natalya) vs Lucha Dragons&New Day (Big E&Kofi Kingston with Xawier Woods) (4/5)

Cori prima per NXT, poi per Cesaro quando lo svizzero inizia il match contro Sin Cara, bella sequenza tra i due con Sin Cara che esegue una Headscissor faceslam, cori per i Lucha Dragons, nel ring sale Kalisto che stende Cesaro prima eseguendo un Moonsault sulle spalle dell'avversario atterrando in piedi, poi atterrandolo con la Déjà-vu, sul ring scendono Konnor e Big E e l'atmosfera si fa più ostile (cori “New Day sucks”), Konnor bastona Sin Cara all'angolo e da il cambio a Viktor per una mossa combinata, Sin Cara viene poi fatto oggetto anche della Giant swing plus dropkick dei campioni di coppia, Kofi Kingston si prende il tag e stende Tyson Kidd, ma al pubblico non frega un ciufolo, Cesaro riesce a colpire Kofi con un Uppercut ma Viktor si prende il tag causando tensioni nel gruppo degli heel, dalla parte dei face entra sul ring Kalisto che quasi schiena Viktor con una Headscissor sull'avversario in ginocchio, entrano sul ring più o meno tutti i wrestler, che poi vengono stesi da un Suicide dive di Kofi aiutato da Sin Cara mentre Kalisto schiena Viktor con la Salida del Sol

Vincitori: Lucha Dragons&New Day

Negli spogliatoi, Paul Heyman informa Brock Lesnar che “lui è qui”

Promo #acrudo su Adrian Neville, che apparirà . . . next?

Next non appare Neville, bensì Brock Lesnar Paul Heyman, a quanto pare la Bestia non ha voglia di aspettare, dopo di lui arriva pure Seth “questa cintura addosso a me sembra enorme” Rollins, accompagnato dai suoi Padri Putativi, Lilian Garcia annuncia ufficialmente l'inizio dell'incontro

Anzi no, Seth Rollins, prende un microfono e dice di essere stordito dal jet lag e che i piedi gli fanno un po' male dopo le Curb stomp che ha dato a Lesnar e Reigns, darà a Lesnar il suo rematch, ma non oggi

Lesnar non ci sta manco per la meenghia e inizia a malmenare Rollins, lo ribalta con un Suplex ma Seth cade in piedi e, quasi d'istinto, colpisce Lesnar alla testa con un calcio, Brock lo fissa sbigottito e Rollins scappa, i Patri Putativi si sacrificano per la causa permettendo al loro figlioletto di fuggire, dopodiché ci va di mezzo anche l'incolpevole Michael Cole che viene afferrato per la giacca, portato sul ring e steso con una F-5

Mentre dalla regia mi segnalano che dopo una F-5 su Michael Cole dovresti diventare il top face per eccellenza, Brock prende un cameraman e sembra intenzionato ad eseguire la F-5 anche su di lui, Stephanie McMahon sopraggiunge nell'arena e tenta di fermarlo, ma Lesnar se ne sbatte e colpisce il malcapitato, Stephanie, con grande sprezzo del pericolo, sospende ufficialmente Lesnar a tempo indeterminato, poi se ne va, le telecamere inquadrano Booker T e JBL sepolti sotto il tavolo di commento ribaltato da Lesnar, che esegue una seconda F-5 sul cameraman e poi, finalmente, se ne va, accompagnato da Heyman che ancora tenta di calmarlo.

Intanto, prima che la diretta sfumi in pubblicità, possiamo notare dei barellieri che arrivano a soccorrere Michael Cole, fregandosene altamente del cadavere del cameraman sul ring.

Dopo la pubblicità, scopriamo che per fortuna anche il cameraman ha ricevuto soccorso, lui è Michael Cole sono stati posizionati su una barella.

Nel backstage, Renee Young chiede spiegazioni a Stephanie e lei semplicemente dice che non poteva far altro sospendere qualcuno che è un pericolo per i membri del suo staff, Brock Lesnar avrà il suo rematch per il titolo quando lei dirà che potrà averlo, Lesnar ha firmato un contratto con la WWE e questo significa che quel figlio di buona donna le appartiene.

Dopo la pubblicità, un povero Byron Saxton è stato costretto a improvvisarsi commentatore di Raw dato il KO tecnico di tutti e tre i precedenti commentatori

Ovazione da vittoria dei mondiali per Damien Mizdow, che si presenta da solo, seppur con la theme song di The Miz (ma con il suo titantron personale) contro Stardust

Stardust vs Damien Mizdow (on his own) (s.v.)

Ovazioni gargantuesche ad ogni minima mossa di Mizdow, Stardust si mantiene in vantaggio per la prima parte del match, esegue un Suplex faceslam ma non schiena l'avversario distratto dai cori “Cody” che sembrano quasi causargli vero dolore fisico, Mizdow ne approfitta ed esegue velocemente la Skull crushing finale

Vincitore: Damien Mizdow

L'originale The Miz interviene e stende l'ex controfigura con la “sua” finisher, beccandosi i sacrosanti cori “asshole” da parte del pubblico, urla alle orecchie di un Mizdow semi incosciente che senza di lui non sarebbe stato niente e poi se la prende col pubblico dicendo che è tutta colpa loro.

Dopo un promo recap sulla settimana di WrestleMania, troviamo Curtis Axel sul ring a tessere le lodi della sua AxelMania, quand'ecco che . . .

Wild Adrian Neville appears, il quale non ha, grazie al cielo, un costume da topo, ma indossa comunque un mantello per la pioggia degno dei migliori super eroi fintamente in incognito degli anni 90, Neville esegue un Moonsault dalla seconda corda fuori dal ring, giusto per l'archivio, poi si parte col match

Curtis Axel vs Neville (s.v.)

Neville è libero di sfoggiare ogni mossa del suo repertorio che gli compiaccia, ricevendo il plauso unanime del pubblico, per terminare la dimostrazione con la Red arrow

Vincitore: Neville

Realizziamo, dunque, che la moda di accorciare i nomi delle superstar ha colpito anche il buon Adrian, che d'ora in poi verrà conosciuto solo come Neville.

Dopo la pausa scopriamo che nessuno ha aiutato il povero Byron a riposizionare il tavolo di commento, il poverello deve dunque continuare a commentare in piedi, JBL e Booker T saranno ancora sepolti lì sotto? Chi lo sa.

Un John Cena outta nowhere arriva sullo stage e il pubblico rispolvera la sempreverde theme song “John Cena sucks”, da notare una nuova t-shirt addosso a Cena, una maglietta che forse, dico forse, potrebbe indossare qualcuno di età superiore ai cinque anni; Cena prende il microfono e dice che questo è il miglior pubblico dell'anno, dato che a quanto pare è circondato da ottimi cantanti (coretto “John Cena sucks”), sarà difficile per loro da mandare giù ma, signore e signori, the champ is here! Cena dice il WWE universe si merita un campione presente e combattivo, un campione che difenda la sua cintura, per questo lancia una open challenge, il pubblico si merita un match per il titolo stanotte, chiunque voglia prendere la cintura di Cena e lasciare un segno in WWE dovrà solo salire sul ring e sfidarlo . . .

Arriva Dean Ambrose . . . che a quanto pare ha sviluppato uno strano feticismo per i titoli secondari

United States Championship match John Cena(c.) vs Dean Ambrose (4.5/5)

Cori per Ricamino a profusione, Dean si mostra spavaldo al limite dell'irrispettoso e Cena lo porta al suolo con una Headlock, Ambrose si riprende ed esegue una Hiptoss che a quanto pare mette Cena in difficoltà quanto basta per prendersi una pausa fuori dal ring, Dean Ambrose mette ancora in difficoltà il campione con il suo Running bulldog, tuttavia fallisce una mossa dal paletto, Cena vorrebbe eseguire la 5 knuckle shuffle ma tergiversa troppo ed Ambrose lo colpisce al volto con un calcio, poco male dato che Cena esegue la mossa pochi secondi dopo, Ambrose si libera sia di un tentativo di AA che di STF e prova a schienare Cena dopo la Clothesline a rimbalzo, ma è solo due, Dean e Cena si scambiano gli immancabili pugni al centro del ring, poi Ambrose ci riprova, stavolta con la Tornado DDT, ma è ancora due, Cena rotola fuori dal ring ma Ricamino se ne frega e lo colpisce con un Elbow drop dal paletto, tornati sul ring Cena riesce ad afferrare Ambrose per la AA ma, nel tripudio generale, Ambrose si rialza, il campione, dunque, decidere di chiudere i giochi eseguendo la AA dal paletto, Ambrose riesce a ribaltare il tutto in una powerbomb (anche se all'inizio scivola malamente) ma Cena lo chiude al volo nella STF, Dean stringe i denti e raggiunge le corde, altro tentativo di AA, stavolta Ambrose la ribalta in una STF, (una “vera” STF, per la miseria! Finally! Finally!), i due sono entrambi stremati e, barcollando, si scambiano ancora dei pugni, provano entrambi ad eseguire le loro finisher, poi Ambrose colpisce Cena al volo con un Crossbody, ma il campione lo afferra al volo e se lo carica per la decisiva AA

Vincitore e Still United States Champion: John Cena

L'arbitro alza il braccio a Cena non riuscendo neanche a chiudergli la mano attorno al polso, Ambrose si rialza a fatica e scuote la testa, frustrato, c'è un timido segno di rispetto tra i due quando Cena allunga la mano ed i due si scambiano un cinque.

Renee Young intervista Seth Rollins riguardo le azioni di Brock Lesnar, il quale ha avuto quel che si meritava, uno come lui non poteva rappresentare la WWE, Seth aveva pieno diritto di incassare il MITB e l'ha fatto quando nessuno se lo aspettava, invece di parlare sempre di Lesnar parliamo del fatto che lui è finalmente WWE Champion e lo rimarrà a lungo . . . sulla scena arriva Randy Orton che gli fa notare che lui, ieri sera, lo avrebbe battuto, se aggiungiamo il fatto che Randy starebbe aspettando il suo rematch per il titolo da WrestleMania 30, va da sé che è lui quello a cui più di tutti spetta un match per quel titolo, Rollins se la ride e lo sfida a trovarsi due compagni, perché stasera dovrà affrontare lui, Kane e Big Show.

Sul ring compare AJ Lee con indossa la maglietta di Bayley e la sottoscritta ha un mancamento momentaneo.

Dopo la pausa scopriamo che AJ, Paige e Naomi dovranno affrontare le Bellas, assieme a Natalya

Six divas tag team match Legion of Womb&Naomi vs Bella twins&Natalya (3/5)

Dunque Nattie è heel da . . . boh, da quando il WWF l'ha denunciata per la Powerbomb su El Torito, lei e Naomi sono le prime a scendere in campo e il segmento è più che buono, diversi ribaltamenti di fronte finché Nattie non esegue una Full nelson bomb rubandola a Naomi e mantiene il vantaggio con un Dropkick, il cambio va a Brie, la quale dimostra di non saper manco chiudere una Armbar in modo appropriato, per il team face arriva Paige, che spinge Brie fuori dal ring per un faccia a faccia tra i due team, intanto notiamo come il Sole della California abbia compiuto il miracolo di rendere Paige (e Sheamus) di un bianco lievemente più scuro; una pausa pubblicitaria da il tempo a Jerry Lawler di soccorrere Byron Saxton al tavolo di commento, intanto sul ring AJ subisce le prese alle braccia di tutte e tre le avversarie, Nikki le impedisce di dare il cambio ed esegue una Alabama slam sulla quale AJ non cade benissimo, Nikki continua a tenerla al suolo con diverse prese sia alle gambe che alle braccia (rubando una submission a Sasha Banks), la campionessa perde dunque tempo prendendosela con Paige e Naomi e finalmente AJ riesce a dare il cambio a Naomi, che subito esegue un Crossbody, tuttavia Nikki non si lascia sorprendere e stende anche lei con una Alabama slam, sul ring intervengono tutte le divas e, inavvertitamente, Nikki colpisce Brie con la Gomitata of doom, la poveretta cade a terra esanime e Nikki viene schienata dopo la Rare view di Naomi

Vincitrici: Legion of Womb&Naomi

Negli spogliatoi, scopriamo che Randy Orton è riuscito a convincere Ryback ad allearsi con lui contro Rollins e la Coppia Gigante, meno uno, ne manca uno all'appello.

La grafica ci informa che a SmackDown Daniel (eheh) Bryan e Dolph Ziggler (eheheh) se la vedranno con Bad News Barrett e Sheamus (oddioquellacrestaèinguardabile); inoltre a SmackDown prenderanno parte anche Orton, Cena e Reigns.

Sul ring si trova Goldust, che deve vedersela con Rusev, il quale si presenta nuovamente senza Lana, intanto Saxton e Lawler sono ancora costretti a commentare in piedi, nessuna povera anima che gli raddrizzi il tavolo

Rusev vs Goldust (s.v.)

Ovviamente il pubblico invoca la presenza di Lana, Rusev lancia le sue maledizioni druidiche in faccia a Goldust, il quale tenta una reazione ma si becca un Superkick in piena faccia e una rapida Accolade

Vincitore: Rusev

Ancora una volta, senza Lana Rusev appare più restio a mollare la Accolade, ma alla fine lascia andare il malcapitato Goldust. Ce la farà il nostro eroe a riprendersi dal job a John Cena? Lo scopriremo nelle prossime puntate.

E siamo giunti al main event della serata, il WWE World Heavyweight Champion Seth Rollins, il vincitore della André the Giant Memorial Battle Royal Big Show e Mr “Mai 'na gioia” Kane si appropinquano sul ring, il primo degli avversari a presentarsi è Randy Orton, seguito da Ryback, mentre il loro terzo compagno di squadra è . . . Roman Reigns . . . you don't say?

Six men tag team match Randy Orton, Ryback&Roman Reigns (le tripla R, Ra, Ry&Ro praticamente) vs Seth Rollins&Coppia Gigante (2/5)

Ryback vorrebbe subito eseguire la Meat hook su Kane ma questi scivola fuori dal ring, dunque Roman Reigns trova giusto stendere tutti gli avversari con un Suicide dive outta nowhere, perché se John Cena può fare le Springboard stunner allora tutti possono fare tutto, pausa ed ecco Orton che finisce all'angolo nemico, Rollins gli rifila quattro colpi ma Orton glieli restituisce con gli interessi, intanto dal pubblico partono cori per gente di NXT #acaso, Rollins colpisce Randy con un calcio alto e lo lascia poi in balia di Big Show (cori “same old shit”, ma non ci giurerei), Orton le prende anche da Kane, il pubblico se ne sbatte e fa ripetutamente la Ola e i cameraman gli vanno pure dietro fregandosene di inquadrare il match, #chebeimomenti, Rollins si arrabbia e per risposta si becca un Superplex, doppio tag, entrano Reigns, nella fischitudine, e Kane, che si becca diversi colpi, Big Show interviene a soccorrerlo e connette la Spear su Reigns, ma si prende la Shell shocked di Ryback che a sua volta si prende la Curb stomp (che non capisce bene dove si trova e li per lì quasi non si posiziona correttamente per la mossa), nella confusione totale, Orton aiuta Reigns a connettere la Spear su Kane

Vincitori: Ra, Ry&Ro

Sulle immagini di un Rollins fuggitivo e di uno Sting nei fumenti pronto per l'intervista, si chiude questa puntata di Raw post-WrestleMania.

smileyCosa mi è piaciuto: i match, finalmente dei match come si deve, dal match femminile a quello per il titolo degli Stati Uniti, il tag team match è servito più che altro a mostrare le doti di Kalisto e Sin Cara ma va benissimo così, bene anche il debutto di Neville, sebbene il mantellone mi lasci un po' perplessa. Pubblico fenomenale come al solito. La cresta di Sheamus è stata qualcosa di fenomenalmente ridicolo, treccine alla barba comprese, Ryback che viene tifato più di tutti altri partecipanti del main event. Plauso a Lesnar e alla sua F-5 su Michael Cole

cryingCosa non mi è piaciuto: la mancanza di alcuni personaggi come Triple H o Bray Wyatt, o anche l'Undertaker, che spero si presenti nella prossima puntata che si terrà ad Austin, mi aspettavo che nel main event proponessero qualcosa di più, Roman Reigns come terzo componente del team Orton, uuuuuuh che sorpresa! Qualcuno curi Dean Ambrose dal suo feticismo per le cinture minori. E poi che bisogno c'era di far fare a Rusev un match #acaso scollegato totalmente dal suo feud con Cena?

sadConsiderazioni generali: ci stanno ventilando un Orton vs Rollins per Extreme Rules? O forse un Triple threat con Roman Reigns? Geniale l'idea di sospendere Lesnar per tenerlo lontano dagli schermi a tempo indeterminato, no? Come puntata post-WrestleMania ci sono stati diversi bei momenti, anche se nel finale si è respirata un po' l'aria di “solita solfa”, in effetti dopo aver assistito al debutto di Neville, dei Lucha Dragons e aver visto un Ambrose che quasi sconfigge John Cena, dopo tutto questo, vedere nel main event ancora gente come Big Show e Kane lascia un po' l'amaro in bocca

La puntata è terminata, Ysmsc vi saluta

Voto alla puntata: 8

Ysmsc
Celeste "Ysmsc", gli utenti stanno ancora cercando di capire come si scrive il suo nome, lei sta ancora cercando di capire cose le succede intorno. Scrive con orgoglio i report di Raw e le sue amate FLOP 10. Le cose che ama di più sono il wrestling, il cibo giapponese e Killer Mask (non necessariamente in quest'ordine). Si sentirà realizzata quando non si useranno più i tasti "copia-incolla" per scrivere il suo nickname