Si potrà criticare all’infinito l’ex wrestler WWE Ryback, ma di certo non fa mai mancare gli spunti di discussione agli appassionati.

Anche oggi l’ex membro del Nexus ha parlato di diversi retroscena riguardanti la sua esperienza in WWE ed i suoi rapporti con le star della federazione. In particolare nel più recente podcast di Jim Ross, Ryback ha parlato di CM Punk e di come i due abbiano avuto qualche problema.

“Non che lui vada d’accordo con tutti gli altri, tanto per cominciare. E’ uno molto sulle sue e per sua stessa ammissione alle volte anche un po’ stronzo, ma è sempre stato amichevole con me – ha spiegato il big hungry, continuando – Bisogna sempre ricordare che stiamo parlando dei massimi livelli della WWE, dove ci si spartisce gli spazi più in alto e quindi milioni di dollari. Non è un caso se ho avuto tutti i miei problemi con John Cena e CM Punk, mentre con tutti gli altri andavo molto d’accordo. Ci sono solo pochi spazi di quel livello e loro due si dividevano quegli spazi e volevano mantenerli. Credo che Punk fosse piuttosto malconcio durante il periodo in cuiha lavorato con me, fisicamente intendo, e si lamentava di altri atleti che erano famosi per essere dei buoni worker. Ha avuto i suoi problemi in WWE e io sono stato semplicemente parte di una situazione più ampia. E’ quello che è, non ce l’ho con lui affatto”.

Ryback ha continuato a parlare di CM Punk, spendendo parole di elogio per l’ex campione WWE: “Non è mai stato il tipico uomo WWE. Ha sempre dovuto mangiare giù tanta merda per andare avanti, fin dal primo giorno. Ha sfondato diverse porte per un sacco di atleti indipendenti. Dopo di lui si sono aperte tante opportunità per gli indipendenti. Non ha avuto tutto e subito, anche se probabilmente pensava sarebbe dovuto essere così. Vince e la WWE fanno affari. Ti usano come una puttana fino a quando non ne hai più e poi ti rimpiazzano. Perchè ci sono così tanti ragazzi lì fuori che vogliono quegli spazi ed il brand è così forte che possono farlo senza problemi. Questo però ti fa vedere il wrestling sotto una cattiva luce a volte. Credo che CM Punk abbia avuto troppo sulle sue spalle, con i creativi e gli infortuni, fattori che ti fanno arrabbiare. Credo che sia per questo che diventi un po’ più cinico e arrabbiato. Anche se ha avuto tanto successo, credo che nella sua mente in quel momento non gli venisse dato quello che meritava. Posso capirlo perchè anche io non ero felice del livello di successo che avevo. Credo che volesse essere nel main event di WrestleMania e credo che dopo tutto quello che ha fatto per arrivare dov’era, riuscire a sfondare e poi non ottenere quello spazio tanto desiderato, credo che sia stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso”.

Giuseppe Calò
Webmaster di Zona Wrestling, quando non è sul ring lavora in un'agenzia di comunicazione di Palermo. Ama il calcio, le serie televisive e la sua adorata Ambra. Se il sito non funziona al 99% è colpa sua.