Siamo ancora in Gran Bretagna per questo episodio di Smackdown e l’episodio di questa settimana di Smackdown si apre con John Cena.

John sale sul ring e vediamo un video dell’aggressione di Rusev di lunedì. Cena ringrazia il pubblico inglese perché è stata una serata memorabile quanto dolorosa. Rusev vuole combattere in un “Russian Chain Match” ad Extreme Rules, l’unico modo di vincere è di prendere l’avversario in una catena e costringerlo a toccare tutti e quattro gli angoli. Questo match però potrebbe non vedere Cena combattere, perché stanotte continua l’open challenge del campione, che sfida un nuovo avversario. A presentarsi sono i campioni di coppia Cesaro e Kidd accompagnati da Natalya, che è una gran topa: fact. I due si vantano un po’ dicendo di essere i più grandi campioni in WWE oggi, si fanno beffa di Londra dicendo che non merita di ospitare WrestleMania. Il dialogo continua ancora per un po’, con il sopraggiungere di un altro campione, quello intercontinentale, che è accolto trionfalmente dal pubblico londinese. Daniel Bryan da man forte a John Cena, dicendo di aver sentito parlare dei più grandi campioni in WWE oggi. Daniel chiede al pubblico se pensa che abbiano ragione i due, oppure se pensano che Cena sia il più grande, oppure ancora se sia lui. Il pubblico non ha una reazione nettissima a suo favore, come si potrebbe pensare, però di sicuro apprezza l’idea di un bel tag team match. E’ così che il match non parte subito ma viene messo in agenda per il finale dello show. Interessante.

E’ il turno di Bray Wyatt dopo la pubblicità. Come sempre impressionante l’atmosfera del buio interrotto solo dalle miriadi di schermi di cellulare ch costellano l’arena. La sfida è con R-Truth.

Match 1: R-Truth vs Bray Wyatt (1/5)
Uno squash quasi da parte di Bray, che dopo qualche attacco andato a vuoto da parte di R-Truth, presenta all’avversario Sorella Abigail, con un match che si conclude praticamente subito.
Vincitore: Bray Wyatt

Al ritorno dalla pausa vediamo il terribile attacco di Naomi nei confronti della povera Paige avvenuto lunedì scorso a Raw. A proposito di attacchi a sorpresa, rivediamo anche quanto accaduto a Roman Reigns, stampato sul tetto di una Mini da Big Show. L’ex #1 contender è stato intervistato da wwe.com e minaccia ritorsioni nei confronti del gigante che lo ha colpito.

I riflettori sono adesso per The Miz che spiega come Mizdown sia niente senza di lui. I suoi deliri di onnipotenza vengono interrotti dall’idolo locale: Bad News Barrett. L’ex campione intercontinentale si avvicina al ring microfono alla mano, dicendo che Miz gli sembra confuso, non siamo ad Hollywood, siamo a Londra ed il pubblico non è venuto a vedere uno che pretende di essere una star del cinema, ma un inglese che schianterà lo Yes Movement ad Extreme Rules, diventando un 6 volte campione intercontinentale.

Match 2: The Miz vs Bad News Barrett (s.v.)
Il pubblico sembra dalla sua parte di BNB mentre il match comincia e finisce. The Miz si toglie gli occhiali con la sua solita sceneggiata, ma quando li posa a bordo ring viene sorpreso dal bullhammer dell’inglese che schiena facilmente la presunta star del cinema.
Vincitore: Bad News Barrett

Nel backstage siamo con l’adorabile Renee Young che con il suo consueto sorriso intervista Damien Sandow, l’ex controfigura di The Miz dice che dopo la vittoria contro Miz la temperatura è un po’ più calorosa, sente gli uccellini volare e cantare, il sole su di sé che lo bacia: è come se fosse arrivato uno scorcio a sorpresa di estate… insomma, di Summer… Rae. La Young dice che vorrebbe parlare di quel bacio da film tra loro due ma arriva The Miz che caccia via Renee e parla a muso duro con il suo ex tag team partner: vuole un rematch a Raw e vuole che la smetta di usare il suo nome, la sua catchprhase e vestirsi come lui. Summer Rae dice che Damien è un Miz migliore di The Miz. L’idea è questa: ad Extreme Rules chi vince si prende tutto, il nome, il look, la musica di ingresso, tutto il brand. Miz sembra poco convinto ma viene punto nell’orgoglio da Summer Rae. Miz allora accetta, dicendo che quando avrà vinto Sandow dovrà dire addio al suo lavoro e che Summer dovrà tornare a giocare nella Lingerie Football League, indossando solo il suo caschetto di protezione, che nel caso di Summer Rae sarà un bel miglioramento. Lei allora lo schiaffeggia, così che Miz se ne va furibondo mentre Damien si compliementa con la fidanzata dicendo che quel che ha visto è stato… Magnifico!

Sul ring vediamo entrare Neville e Sheamus, un match interessante visto l’attaccoa Ziggler e Neville da parte di Sheamus di lunedì. L’irlandese prima del match prende il microfono, attirandosi le ire del pubblico dicendo che gli irlandesi non amano i bastardi inglesi. L’inglese non risponde, preferendo mostrare sul ring il suo disaccordo con l’ex campione del mondo.

Match 3 – Sheamus vs Neville (3/5)
Un match interessante, con Neville che mette in mostra alcuni dei suoi numeri e che non sfigura dinnanzi all’irlandese, seppur questi sia un bel po’ più alto di lui. Sheamus ogni tanto riesce a portare il match sul fisico, ma è per lo più Neville a controllare con la sua velocità. Per due volte Neville va vicinissimo alla vittoria, ma Sheamus riesce ad evitare il conto da tre. Alla fine il match si conclude con la squalifica di Sheamus, che schianta Neville sul tavolo dei commentatori, uscendo così da un match in cui era sembrato parecchio in difficoltà.
Vincitore per squalifica: Neville

Sheamus finito il match approfitta del momento di stordimento dell’avversario per portarlo sul quadrato e attaccarlo con delle ginocchiate. L’aggressione si protrae per qualche decina di secondi, poi arriva Ziggler a cacciare dal ring l’irlandese e mettere in salvo Neville.

Ziggler ha poi qualcosa da dire: “So che non ti piacciono gli inglesi, ma stai tranquillo che nemmeno a loro piaci tu. Questo vale anche per tedeschi, ungheresi, francesi e tante altre nazionalità… nemmeno agli irlandesi Sheamus piace. Sheamus risponde con un “Kiss My Arse”, sembra una provocazione ma non lo è, infatti i due si dovranno affrontare in un match ad Extreme Rules che si chiamerà proprio “Kiss  My Arse Match”, le regole ve le lasciamo immaginare.

Finalmente è il momento del New Day. I tre ragazzi di colore si portano sul ring cercando come al solito di attirarsi le simpatie del pubblico, dicendo che è assurdo che il pubblico risponda “suck” al loro grido, è però quello che puntualmente succede nonappena il New Day finisce il suo classico ritornello. Sul ring vediamo che ci sono già i Matadores e il match può cominciare.

Match 4: New Day (Big E Langston & Kofi Kingston W/Xavier Woods vs Los Matadores (W/Torito) (3/5)
Match piuttosto interessante, con qualche mossa combinata di un certo interesse da parte dei tre del New Day. Il match non dura più di qualche minuto, con due tentativi di schienamento da parte dei Matadores (n so quale dei due). Torito poi ha il tempo di bullarsi di Xavier Woods fuori dal quadrato, infliggendogli un hurracarrana. Il trambusto fuori dal ring però distrae i wrestler sul quadrato, così che Kofi e Big E mettano a segno una bella mossa combinata nei confronti degli avversari, chiudendo così il match.
Vincitori: New Day

Nel backstage assistiamo a quella che potrebbe essere la fine della storia tra Rosa Mendes e Fandango. Lei rimane sconsolata nei corridoi mentre il ballerino dice che è la fine, che è il momento di fare andare avanti, andandosene via. Passa la ciurma di Adam Rose, con quest’ultimo che si sofferma su Rosa, dicendogli che è davvero un peccato, che può tornare ad essere la numero uno nella vita di qualcun altro. Adam gli dice di pensarci su. Che ci sia qualcosa in programma per i due?

Big show si trova di fronte al titantron, dice al pubblico di essere il gigante più importante della storia e di poter fare quello che vuole perché non esiste niente al mondo che possa fermarlo, nemmeno in Inghilterra. Neppure Roman Reigns. Il pubblico rispetta Roman perché a WM ha combattuto alla pari con Lesnare anche lui lo rispetta, ma Reigns non ha fatto altrettanto con lui lunedì socorso a Raw e per questo si è meritato la punizione inflitta. Show mostra l’ammaccatura nell’auto su cui ha schiantato il samoano lunedì socrso. Dice che è stato bello ma che Reings ha voluto rialzarsi, per questo ha dovuto continuare (pian piano che mostra le ammaccature nell’auto così la regia continua a mandare in onda le pesanti pene inflitte da Big Show a Reigns). La notizia ufficiale è che ad Extreme Rules ci sarà un Last Man Standing tra lui e Reigins e che quando avrà finito con lui non riuscirà più a rialzarsi, come invece ha fatto lunedì scorso a Raw (e rivediamo anche questo).

Rivediamo il match della scorsa settimana, arbitrato da Cameron, in cui Natalya batte Alicia, con Cameron arbitro speciale. Come ricorderete in quell’occasione Cameron ha poi attaccato Natalya.
Match 5 – Natalya vs Cameron vs Alicia Fox (3/5)
Il feud continua questa sera con un match a tre, un match più che dignitoso se vogliamo, con Cameron che spunta una vittoria di rapina, approfittando del buon lavoro di Alicia Fox, che colpisce con un calcio Natalya preparandosi allo schienamento. Schienamento che non può avvenire perché arriva Cameron che butta fuori dal ring l’ex campionessa, prendendo per lei il conto da 3.
Vincitrice: Cameron

Match 6 – Adam Rose vs Fandango (2/5)
Fandango comincia bene il match con un bel Pescado su Rose, il match sembra instradarsi alla grande per il ballerino, ma arriva Rosa che si fa spazio tra la crew di Rose per chiedere a Fandango di tornare con lei. Non ne vuole sapere il ballerino, che non le da retta, riuscendo a non perdere la concentrazione, anzi favorito dall’intervento dell’ex partner, che distrae più che altro Rose. School boy pin da parte di Fandango e vittoria quasi pulita per lui.
Vincitore: Fandango

Match 7 – All Champions Tag Team Match: Daniel Bryan & John Cena vs Tyson Kidd & Cesaro (2/5)
Poco pù di otto minuti la durata di questo main event, che vede sul ring alcuni dei talenti più in gamba dal punto di vista del lottato che la WWE abbia a disposizione. Il risultato è buono, Cesaro e Kidd sono impeccabili nel loro lavoro da tag team, mettendo in mostra tutta una serie di strategie che solo due partner affiatati possono padroneggiare. Il match lo combatte quasi tutto Cena, osteggiato dai due campioni di coppia che gli rendono impossibile il passaggio del testimone a Bryan. Alla fine è Kidd a farsi sfuggire Cena, consentendogli di darsi il cambio con il campione intercontinentale. Proprio lui riesce a chiudere l’incontro, non prima però di aver “disinnescato” l’intervento in extremis di Natalya, che cerca (con successo in effetti) di distrarlo. Yes Lock su Kidd, Cena si occupa di non far intervenire Cesaro ed il match si può così concludere.
Vincitori: Daniel Bryan & John Cena

L'episodio si conclude con il pubblico di Londra inneggiante ai due campioni.

smileyCosa mi è piaciuto:
E' stato uno show abbatanza denso di annunci, con un paio di novità dal punto di vista della costruzione di Extreme Rules e con qualche match gradevole.

frownCosa non mi è piaciuto:
Il main event è durato molto poco e non ha mantenuto le aspettative che poteva avere visto gli uomini in campo. Cesaro e Kidd non hanno sfigurato quantomeno.
Avrei voluto vedere il campione del mondo all'opera.

Giuseppe Calò
Webmaster di Zona Wrestling, quando non è sul ring lavora in un'agenzia di comunicazione di Palermo. Ama il calcio, le serie televisive e la sua adorata Ambra. Se il sito non funziona al 99% è colpa sua.