SmackDown Live vi da il benvenuto per la puntata post-BattleGround! Alla tastiera, Ysmsc

La puntata parte senza recap, con l’ingresso di Kevin Owens, per l’occasione nuovamente in versione “Pozzetto”, il pubblico, inspiegabilmente, non apprezza. Owens dice che tutto ciò sembra giusto: lui è nuovamente il nostro campione degli Stati Uniti. Ha dimostrato che se hai un cuore puro e sei una brava persona cose belle ti accadranno, lo ha fatto riprendendosi il titolo da quel ladro di AJ Styles, adesso può difenderlo con l’onore e l’orgoglio che merita, istituirà di nuovo la Kevin Owens open challenge, ma da settimana prossima, perché il pubblico qui gli fa un po’ schifo

A questo punto arriva AJ Styles, che vuole il suo rematch per il titolo, ma Owens risponde che ha già detto che non difenderà il titolo stasera, contro di lui o nessun altro

Spunta un Chris Jericho selvatico, così, #acrudo come piace a noi, giacca di pelle, doppia sciarpa che fa sempre molto chic, capello più lungo e nuova Lista alla mano, ricorda un po’ Euron Greyjoy di Game of Thrones; Chris invita Owens a fare silenzio, gli ricorda che l’ha infortunato, ma adesso si è ripreso e vuole il suo rematch, AJ prova a fargli notare che ci sarebbe prima lui e, ovviamente, finisce sulla Lista, in tutto ciò Owens prova a defilarsi in silenzio, ma viene sgamato, bloccato da Shane McMahon, che indice un bel Triple threat match per stasera, per la disperazione di Kevin Pozzetto

Il primo incontro della serata è un rematch tra Nakamura e Baronio Er Paletta Corbin, Corbin che, per una volta, evita di attaccare l’avversario durante l’entrata

Shinsuke Nakamura vs Baron Corbin (2,5 / 5)

Serie di ginocchiate per Nakamura, che viene bloccata da una Clothesline di Corbin, Nakamura ci riprova, ancora con calci e ginocchiate, eseguendone anche una dal paletto, ma non basta a schienare Corbin, il quale evita la Kinshasa e connette una Backbreaker, Baronio si sente in vantaggio e inizia a scimmiottare le movenze di Shinsuke, connettendo poi anche la Deep six, tenta la End of days ma Nakamura si libera, tenta allora di colpirlo con un Low blow come a BattleGround, ma il giapponese lo evita, riesce a portare Corbin all’angolo, dove riesce a stenderlo con una ginocchiata sulla nuca e poi con la Kinshasa

Vincitore: Shinsuke Nakamura

Passiamo al backstage, dove viene intervistata Naomi, Natalya la raggiunge dopo pochi secondi, Nattie disprezza Naomi per aver trasformato il titolo femminile nel suo giocattolo per bambini, perciò vincerà il titolo e gli riporterà l’onore e la gloria che si merita, Naomi fa giusto in tempo a scacciarla che arriva Carmella, che ci tiene a ricordare di essere in possesso della valigetta del MITB e che può colpire in qualsiasi momento

Passiamo ora a un tag team match

Charlotte Flair&Becky Lynch vs Lana&Tamina (2 / 5)

Tamina lascia partire Lana, non sapendo che così rischiano di perdere il match in tempo zero, difatti Lana quasi viene chiusa nella Disarmer e scappa urlando all’angolo, anche Tamina incontra difficoltà con Becky, finché non riesce a farla cadere dal paletto, a questo punto Lana pensa che l’avversaria sia indebolita abbastanza per rientrare in gioco ed effettivamente la Ravishing russian mantiene il controllo, quando Becky da il cambio a Charlotte la Flair esegue le sue trademark su Tamina, la samoana reagisce con un Superkick ma Lana fa l’errore di riprendersi il tag, venendo colpita e schienata in tempo zero dopo un Big boot

Vincitrici: Charlotte&Becky Lynch

Tamina è parecchio adirata e urla contro la compagna, Lana prova a fare gli occhi da cucciolo, ma Tamina non si lascia intenerire, Lana così può solo seguire la compagna a testa bassa

Assistiamo al recap di ciò che è successo nel main event di BattleGround: Jinder Mahal ha mantenuto il titolo quando . . . quando . . . quando “Quello” si è ripresentato. Dopo di ciò, (Heil!) Jinder Mahal fa il suo ingresso trionfale (da solo, per fortuna) nell’arena, con tanto di tappeto molto sobrio al centro del ring, Jinder dice che Randy Orton ha commesso un grande errore a sottovalutarlo e adesso è qui per chiedere un nuovo n°1 contender, perché adesso che Randy Orton è agli archivi lui è ansioso di scoprire chi altri perirà contro di lui

John Cena

Ladies and Gente(cit.), John Cena raggiunge Jinder Mahal sul ring, il Maharaja prova a evitare il confronto verbale, sapendo benissimo cosa Cena gli direbbe, ma Cena gli risponde che si sbaglia, anzi, lo rispetta, rispetta il fatto che è nella sua forma migliore

(. . . andiamo avanti)

Rispetta il fatto che il titolo WWE significhi così tanto per lui da aver fatto tutto il possibile per mantenerlo, ma lui è John Cena, non gli importa se Jinder ha con sé un gigante, una coppia di fratelli ballerini, un tappeto volante, a SummerSlam gli toglierà il titolo e diventerà un diciassette volte campione del mondo, è stato un piacere, squillino le trombe

Cena fa per andarsene, ma arriva Daniel Bryan, che ricorda a Cena che sono lui e Shane a indire i match e a SmackDown le opportunità si conquistano anche se ti chiami John Cena, perciò settimana prossima Cena dovrà affrontare un uomo che oggi si è particolarmente distinto . . . Shinsuke Nakamura! E il vincitore affronterà Mahal a SummerSlam!

Dopo cotanto annuncio, negli Uffici Blu, Kevin Owens se la prende con Shane McMahon, perché secondo lui vuole punirlo perché non gli piace, ma Shane risponde che vuole solo dare al pubblico i migliori match possibili, Owens risponde che non gliene importa niente di lui e si guardano in cagnesco

E adesso, un tag team match per accorpare insieme due faide, che così risparmiamo tempo

Aiden English&Mike Kanellis (with Maria Kanellis) vs Tye Dillinger&Sami Zayn (2 / 5)

Prima del match, English per una volta riesce a eseguire tutta la sua introduzione canora, mentre Maria sfoggia un top con Betty Boop che non andrebbe bene neanche per una bimba di cinque anni particolarmente confusa. Il match parte in maniera classica, i face partono bene ma gli heel passano in vantaggio grazie a una scorrettezza, è Sami a subire l’offensiva avversaria, finché non lancia English oltre le corde e va a dare il tag a Dillinger, dieci colpi all’angolo per lui, gli heel tentano di reagire e c’è un po’ di confusione sul ring, Dillinger da il tag a Sami, distrae gli avversari e Kanellis, l’uomo legale, si becca l’Helluva kick di Sami

Vincitori: Sami Zayn&Tye Dillinger

Dopo la pausa, dovrebbe esserci la celebrazione del New Day come nuovi campioni di coppia, ma gli Usos li attaccano ancora prima che possano apparire sullo stage e, grazie all’effetto sorpresa, riescono a stenderli tutti e tre, il feud non è finito tra questi team, a quanto pare

Nel backstage, Ricamina Young intervista Nakamura riguardo il suo match con John Cena, Shinsuke è di poche parole: settimana prossima, John Cena, you can’t see me, il che significa che vedrà Jinder Mahal a SummerSlam

E adesso siamo tutti pronti per il main event

United States Championship triple threat match Kevin Owens(c.) vs AJ Styles vs Chris Jericho (4 / 5)

Owens viene subito attaccato dai due avversari, che lo spediscono fuori ring per poi iniziare un confronto a suon di roll up, Owens si riprende e si trova faccia a faccia con l’ex amico Chris, con Jericho che sembra essersi ripreso completamente da “l’infortunio”, Owens non è disposto a cedere il titolo senza combattere e riesce a mettere in difficoltà entrambi gli avversari, Senton su AJ Styles, ma è solo due, il campione si assicura che entrambi gli sfidanti restino al tappeto, AJ prova a reagire con la Calf crusher ma la presa viene interrotta dal Lionsault di Jericho, avviene un secondo confronto tra gli ex Y2AJ, Styles connette la 450 splash ma c’è Owens a impedirgli lo schienamento, Jericho si riprende e chiude entrambi gli avversari nella Walls of Jericho, poi esegue la Codebreaker su Styles, che tuttavia alza la spalla prima del tre, è il momento del campione, Cannon ball su entrambi, scambio di calci alla testa che lascia tutti e tre i contendenti al tappeto, Owens scivola fuori dal ring mentre Jericho evita il Phenomenal forearm di Styles con il suo Springboard dropkick, alle sue spalle arriva Owens che va di combo Superkick e Pop up powerbomb, ma incredibilmente Chris alza la spalla e non si fa schienare, Owens è incredulo, sale sul paletto ed esegue la Frog splash su Jericho, ma Styles lo afferra, lo lancia via e schiena Jericho ancora esanime al suolo

Vincitore e New United States Champion: AJ Styles

JBL subito accusa Styles di furto, mentre Kevin Owens è in preda a una furia cieca, lancia oggetti a caso, prende un microfono, dice che non è corretto, non è giusto, non è giusto che Jericho fosse qui, che Shane McMahon lo abbia costretto a vincere il titolo e non è giusto che AJ gli abbia rubato la sua vittoria, come non è giusto che il pubblico lo disprezzi perché lui è migliore di quanto tutti noi potremmo essere, sapete cos’è giusto? Che lui abbia il suo rematch, settimana prossima, uno contro uno e quando succederà si riprenderà il “suo” titolo!

Con questa promessa, si chiude la puntata di SmackDown post-BattleGround, che ci proietta dritti verso SummerSlam.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
6
Qualità dei promo
7
Evoluzione delle storyline
6.5
Ysmsc
Celeste "Ysmsc", gli utenti stanno ancora cercando di capire come si scrive il suo nome, lei sta ancora cercando di capire cose le succede intorno. Scrive con orgoglio i report di Raw e le sue amate FLOP 10. Le cose che ama di più sono il wrestling, il cibo giapponese e Killer Mask (non necessariamente in quest'ordine). Si sentirà realizzata quando non si useranno più i tasti "copia-incolla" per scrivere il suo nickname