Quello a cui state per assistere è un esperimento.

Elimination Chamber è alle porte e i match sono tutti delineati, salvo cambi dell’ultimo minuto. indi per cui, ho deciso di sottoporre alla vostra attenzione quella che sarebbe la mia card ideale. In che senso? Nel senso che vi proporrò come gestirei i match, chi farei uscire vincitore e come farei proseguire i feud da qui in avanti. Non mi sono mai approcciata a questa tipologia di articolo, perciò sono assai curiosa di sapere cosa ne penserete e, soprattutto, se qualche idea vi soddisfa o se le boccereste tutte. Essendo una prova, ho volato basso, non aspettatevi che proponga il debutto di Kenny Omega, per dire.

KickOff. Cruiserweight Championship match: Buddy Murphy(c.) vs Akira Tozawa

Non che ci sia molto da dire su questo match, dato che vedremo esattamente ciò che ci si aspetta da un match Cruiserweight: tanto bel wrestling e tante belle mosse. Vi dico però cosa mi piacerebbe vedere al termine del match: Murphy mantiene il titolo, ma viene raggiunto da Jack Gallagher e Drew Gulak, i quali sembrano volerlo attaccare; a scacciare il duo arrivano i Lucha House Party. Perché? Perché io sogno che in futuro quel trio si separi, anche pacificamente per carità e arrivino a scontrarsi per decidere chi sarà il prossimo sfidante di Murphy, con Metalik che vince il match e in seguito affronta Buddy Murphy a WrestleMania. Un’utopia? Probabile, ma tanto sto lavorando di fantasia, tanto vale sognare in grande.

WWE Women’s Tag Team Championship Elimination Chamber match: Nia Jax&Tamina vs Riott Squad (Liv Morgan&Sarah Logan) vs Absolution vs Iiconics vs Sasha Banks&Bayley vs Naomi&Carmella.

Siamo di fronte alla nascita di un nuovo titolo, un titolo che non si è mai visto in WWE. C’è stata la parentesi dei WWF Women’s tag team Championship, ma non credo che quei titoli abbiano lasciato un grande impatto sulla memoria degli spettatori dell’epoca. In pratica, molti del pubblico non sanno cosa aspettarsi e il primo impatto sarà fondamentale. Per quanto sia difficile vedere del wrestling “classico” in una stipulazione come la Chamber, sfrutterei i primi due tag team per lasciare spazio alla tecnica; inoltre, non eliminerei nessuno per un bel po’, perché ognuno di questi team deve mantenere un minimo di credibilità, se vorranno costruire una divisione tag femminile seria. Ad ognuna il suo ruolo: Nia&Tamina sono le big women temibili, il gioco è facile; le Absolution sono il team che potrebbe andare in crisi per colpa di uno dei componenti (aka la Sgnaccamaroni); le Iiconics sono le subdole opportuniste; Naomi&Carmella la coppia imprevedibile, che potrebbe regalare gli spot più esaltanti; la Riott Squad è il team grintoso e implacabile (cit.), ma anche molto avventato; infine, Sasha&Bayley hanno la storyline più complessa (non sempre in positivo) alle spalle. Per quanto non sarebbe male dare i titoli ad un team consolidato come le Iiconics, concederei la vittoria a Bayley&Sasha dopo un ingresso da prime sfidanti, in modo che il pubblico si ritrovi delle campionesse per cui tifare e, successivamente, cederei le corone a un team più navigato e che può avere un futuro più lungo; perché il team di Bayley&Sasha, credo, avrà vita breve. La WWE deve dimostrare di avere tutte coppie molto valide e che in futuro potranno offrire grandi cose, quindi mi assicurerei che ogni team abbia il suo momento per mettersi in mostra e risulti un possibile vincitore, tutte quante, nessuna esclusa.

SmackDown Tag Team Championship match: The Miz&Shane McMahon(c.) vs The Usos.

Sembra chiaro dove la WWE stia andando a parare: difesa titolata di Miz&Mac, perdita dei titoli, turn heel di Miz ai danni di Shane e match a WrestleMania tra i due. Perché allora non rimescolare un po’ le carte e, udite udite, far turnare Shane su Miz? In fondo, a Shane Miz non è mai andato a genio ed ha accettato di diventare il suo partner dopo settimane di “corteggiamenti”, dunque perché non dovrebbe abbandonarlo al primo fallimento? Anzi, dopo un’eventuale perdita dei titoli, Shane potrebbe addirittura essere sicuro che Miz lo tradirà, ricordando la natura subdola di Mizanin, e giocare d’anticipo attaccandolo lui per primo; in seguito, si giustificherebbe dicendo che Miz lo ha usato, gli ha lasciato eseguire le mosse più rischiose e che comunque prima o poi lo avrebbe tradito in ogni caso. Ma! Ma, c’è ancora FastLane prima di WrestleMania, quindi in questo match metterei le prime avvisaglie di un possibile split, magari proprio da parte di Mizanin. Durante l’incontro Miz potrebbe essere messo KO lasciando Shane da solo a vedersela con gli Usos, per tornare sul finale del match ma lasciando comunque a Shane la gloria del pin vincente, in modo da lasciare la situazione ancora tutta in sospeso.

Raw Women’s Championship match: Ronda Rousey(c.) vs Ruby Riott.

Ronda, nel suo regno di campionessa, ha affrontato prove sempre più difficili: dapprima ha praticamente distrutto Alexa Bliss; poi si è confrontata con un’atleta di un peso molto maggiore del suo, ossia Nia Jax; in seguito, ha affrontato Natalya, che era sì sua amica, ma anche una veterana del ring e con un bagaglio tecnico senza eguali; infine è stato il turno di Sasha Banks, considerata una delle migliori quattro lottatrici del main roster. I match di Ronda sono sempre migliorati nel tempo e hanno aggiunto sempre qualcosa di nuovo. Dunque, stanti così le cose, come gestire il match con Ruby Riott? Ronda dovrebbe ricoprire il ruolo della campionessa che pensa ad altro, con Charlotte in prima linea ad osservarla e a metterle pressione; dunque una campionessa che si distrae e che così facendo offre qualche possibilità di vittoria ad un’avversaria altrimenti destinata a una totale debacle. Sul finale dovrebbe comparire Becky Lynch, che invece di attaccare Ronda se la prenderebbe con Charlotte, in quanto la vede come un ostacolo al suo destino, che è quello di affrontare Ronda Rousey a WrestleMania.

Intercontinental Championship match Bobby Lashley(c.)&Lio Rush vs Finn Bàlor

Diciamo che il povero titolo Intercontinentale è stato un po’ bistrattato negli ultimi mesi, essendo rimasto alla vita di Seth Rollins che, per quanto sia un ottimo performer, è stato spesso impegnato in feud in team e poi si è trovato contro Dean Ambrose, in un feud che tutti aspettavamo e che non aveva certo bisogno di un titolo di mezzo. Ambrose è diventato campione (e quindi vincitore del feud? Possibile?) solo per poi cedere velocemente la cintura a Bobby Lashley, che non è che stia vivendo esattamente un bel periodo, per quanto da heel in coppia con Lio Rush renda dieci volte meglio che da face (non tanto perché sia bravo, quanto perché già il pubblico non lo tifava, adesso almeno hanno un motivo per farlo). L’avversario di Lashley per EC è Finn Bàlor e dunque, io dico, lo vogliamo tirar fuori un altro match di gruppo per WrestleMania? Un bel Ladder match vecchio stile che non fa mai male? Bàlor vince il titolo, difende la cintura a FastLane contro Lashley (ma anche no, che le clausole di rematch le hanno tolte per un motivo) e poi Ladder match a WrestleMania; a meno che di qui a aprile non salti fuori un bel feud in singolo per l’irlandese. Non sfrutterei la stipulazione per far splittare Lashley e Rush, dal momento che in team qualche gioia sanno regalarla. Mi aspetto Bàlor mattatore della serata e magari Lashley che lascia a Rush il compito di ammorbidire ben bene l’irlandese al posto suo. Easy e ce la portiamo a casa.

No Disqualification match: Braun Strowman vs Baron Corbin

Io non ho ancora capito cosa vogliano fare con Strowman. Stanti così le cose, faccio da me: Corbin è odiato, Strowman è amato. Bene: una bella gara a chi usa gli oggetti in modo più fantasioso. Voglio vedere Corbin gettare contro Strowman di tutto: sedie, gradoni, scale, bastoni, bicchieri di soda, pop-corn; voglio vederli rincorrersi per tutta l’arena, così da bearmi della corsetta composta di Strowman; una gara di acchiapparella che neanche i tornei delle elementari. Nessuno pretende del wrestling da voi, fateci ridere e concludete il tutto con Corbin schiantato sul tetto di una Limousine.

WWE Championship Elimination Chamber match: Daniel Bryan(c.) vs AJ Styles vs Jeff Hardy vs Samoa Joe vs Kofi Kingston vs Randy Orton.

Essenziale far entrare Bryan sin dall’inizio, così che il “martire” possa vantarsi di aver dovuto affrontare in sequenza tutti e cinque i suoi avversari; come sfidante iniziale sceglierei uno tra Hardy e Kingston. Il campione resiste all’attacco del primo avversario, ma il terzo a entrare in partita è Samoa Joe che approfitta della stanchezza dei primi due e li lancia in lungo e in largo per la Chamber. Come quarto il restante tra Jeff e Kofi, che porta gli immancabili voli suicidi. Il penultimo a entrare è Styles che mette momentaneamente fuori gioco Samoa Joe, avendo avuto i due un feud la scorsa estate. Ultimo ovviamente Orton, che elimina un paio di avversari e sembra avere la vittoria in pugno, ma dal nulla ecco che arriva Mustafa Alì il quale, per vendicarsi dell’attacco di Orton che gli ha impedito di partecipare, attacca The Viper e gli costa il titolo, per poi sfidarlo ad un match uno contro uno in un PPV successivo. Sul finale Byan manterrebbe il titolo ma sia Styles che Joe arriverebbero vicini alla vittoria, in modo da avere un pretesto per far continuare il feud tra questi tre atleti.

E questi, signore e signori, sono i miei umili pareri so come scriverei Elimination Chamber. Ditemi cosa ho toppato alla grande e cosa potrebbe essere un spunto interessante. Post PPV, vedremo se la WWE mi avrà accontentato in qualche modo.

Ysmsc
Celeste "Ysmsc", gli utenti stanno ancora cercando di capire come si scrive il suo nome, lei sta ancora cercando di capire cose le succede intorno. Scrive con orgoglio i report di Raw e le sue amate FLOP 10. Le cose che ama di più sono il wrestling, il cibo giapponese e Killer Mask (non necessariamente in quest'ordine). Si sentirà realizzata quando non si useranno più i tasti "copia-incolla" per scrivere il suo nickname