I wrestler, si sa, sono gli eroi di tanti appassionati. Talvolta interpretano addirittura dei super eroi, come nel caso di Batista, che vediamo al cinema come Drax il distruttore. Quello che è però davvero difficile è comportarsi da eroi nella vita di tutti i giorni, quando i riflettori si spengono e non c’è un pubblico di fronte al quale recitare.

Pubblicità

In tanti ricorderete Davey Boy Smith Jr, ex wrestler WWE figlio del mitico British Bulldogh e della sorella di Bret Hart, Diana.

Il wrestler canadese, che non combatte più in WWE dal 2011, si è reso protagonista di un bel gesto questa domenica, salvando una donna intenta al suicidio nella sua Calgary.

L’ex membro della Hart Dynasty avrebbe utilizzato la sua esperienza nelle prese e nella difesa personale per impedire alla donna di saltar giù da un ponte, così come confermato dalla polizia locale.

Per il bel gesto, Davey Boy Smith ha ricevuto anche i complimenti del leggendario zio Bret Hart. L’hall of famer WWE ha dedicato lui un tweet in cui dice: “Le buone notizie esistono ancora nel mondo. Davvero fiero di mio nipote Harry”.

Non è infrequente che dei wrestler si prestino ad azioni di importante dovere civico. Di qualche tempo fa è la notizia che l’ex wrestler della TNA Shark Boy ha aiutato la polizia ad arrestare un maniaco sessuale che dava fastidio ad alcuni ragazzini.